Giornata Mondiale dell’Autismo, aderisce città di Cosenza · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Giornata Mondiale dell’Autismo, aderisce città di Cosenza

palazzo_bruziCOSENZA – Anche la città di Cosenza aderisce all’iniziativa “Light it up blue” o “Blue day” programmata per domani, giovedì 2 aprile, in occasione della Giornata Mondiale dell’autismo, istituita dall’ONU per focalizzare l’attenzione della società civile sull’inaccettabile discriminazione, abuso o isolamento, subiti non solo da chi è affetto da questa sindrome, ma anche da chi lo circonda.
L’iniziativa è promossa in tutta la Calabria dall’Associazione “Prometeo” di Reggio Calabria. Il Comune di Cosenza per testimoniare la sua adesione al “Blue day”, illuminerà di blu, giovedì 2 aprile, la Confluenza dei Fiumi, la Cupola della Chiesa di San Francesco di Paola e la cupola della Chiesa di San Domenico.
All’iniziativa aderiscono anche diverse associazioni che parteciperanno, sempre domani, in Piazza XI Settembre, a partire dalle ore 10,00, alla giornata mondiale di consapevolezza dell’autismo su invito della Cooperativa Sociale “Batti Cinque”: l’Associazione Sportiva “Nemo Cosenza”, l’Associazione “ComunicoIN” di Cosenza, il Comitato Provinciale CSEN di Catanzaro, il Comitato Italiano Paralimpico della Regione Calabria, la Fisdir (Federazione Italiana Sport e Disabilità Relazionale) e l’Associazione Famiglie Autismo di Cosenza.
Anche Cosenza, dunque, parteciperà con l’illuminazione di alcuni dei suoi monumenti e luoghi più significativi all’iniziativa globale lanciata da alcuni anni da “Autism Speaks”, la più grande organizzazione mondiale per la promozione della ricerca scientifica sull’autismo. La scelta delle luci blu, per illuminare nelle principali città di tutto il mondo, i monumenti e gli altri edifici e luoghi prescelti, è motivata dal fatto che il blu è il colore del desiderio di conoscenza e di sicurezza, affinché le città manifestino la propria sensibilità nei confronti delle problematiche legate ai disturbi autistici che, secondo le ultime stime, colpiscono un bambino ogni novanta, determinando inoltre gravi difficoltà di integrazione sociale, con un fortissimo impatto non solo sulle persone autistiche, ma anche sulle loro famiglie e l’intera comunità.

Commenta