Differenziata: accordo di Programma tra Provincia di Cosenza e Conai · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Differenziata: accordo di Programma tra Provincia di Cosenza e Conai

firma_accordo_prov_cosenza_conai_1COSENZA – Il Presidente della Provincia di Cosenza, Mario Occhiuto, ha firmato oggi, 26 giugno 2015 nel Palazzo della Provincia, un Accordo di Programma con il Presidente del Consorzio Nazionale Imballaggi, Roberto De Santis.

Con loro, al tavolo dei relatori, anche il consigliere provinciale e sindaco di Tortora Pasquale Lamboglia e Fabio Costarella, responsabile area Sud del Conai.

L’intesa, che è la prima siglata a livello provinciale in Calabria, nasce per favorire un corretto ed efficace sviluppo della raccolta differenziata e dell’avvio a riciclo dei rifiuti di imballaggio sul territorio.

Gli strumenti che saranno messi in campo per raggiungere l’obiettivo sono molteplici, e tra questi figurano la redazione di una mappatura del sistema impiantistico provinciale pubblico e privato di selezione e trattamento dei rifiuti di imballaggio e, soprattutto, l’impostazione strategica per la definizione di un nuovo piano industriale di sviluppo della raccolta e recupero dei materiali con l’obiettivo di arrivare alla gestione associata dei servizi tra comuni, privilegiando quindi, l’aggregazione dei Comuni in ARO (Aree di Raccolta Ottimale), secondo quanto disposto dalla proposta di legge regionale.

Conai si impegna anche a realizzare corsi di formazione dedicati a funzionari comunali e provinciali sulla normativa di settore, a cofinanziare campagne di informazione e di sensibilizzazione per i cittadini sulla raccolta differenziata, il recupero e l’avvio a riciclo dei rifiuti da imballaggio, laddove i comuni avviino o implementino nuovi servizi di raccolta differenziata. Inoltre Conai garantisce per i materiali conferiti dai Comuni i corrispettivi economici previsti dall’Accordo Quadro Anci-Conai.

Nel corso della partecipata conferenza stampa di presentazione dell’accordo, che ha visto la presenza di amministratori in arrivo da gran parte dei Comuni della provincia, il Presidente Occhiuto ha ricordato i grandi passi in avanti fatti nella raccolta differenziata dal Comune di Cosenza, arrivato al 60% e citato come esempio virtuoso, tra tutti i capoluoghi del Sud, anche dallo stesso presidente del Conai. Occhiuto ha poi ribadito “è importante che il rifiuto diventi sempre più materiale di riciclo e quindi risorsa” e ha sottolineato come le buone pratiche della differenziata abbiano un peso determinante dal punto di vista della salvaguardia dell’ambiente, da quello del valore economico e da quello del decoro urbano. L’appello, dunque, non è solo rivolto agli amministratori affinché, anche nei Comuni tuttora sprovvisti di sistemi di raccolta differenziata, si avvii questo processo ormai indispensabile, ma anche ai cittadini e alla loro coscienza civica ed ecologica.

Il presidente del Conai Roberto De Santis ha, poi, sottolineato come “la firma di questo Accordo rappresenti un nuovo punto di partenza per la raccolta differenziata e l’avvio a riciclo dei rifiuti di imballaggio nella Provincia di Cosenza. La positiva esperienza acquisita nel Comune di Cosenza, che ha garantito ottimi livelli di raccolta e recupero già nel breve periodo potrà essere replicata in altre realtà che non hanno ancora raggiunto gli obiettivi di legge per un rapido miglioramento dei risultati quali-quantitativi della raccolta urbana dei rifiuti di imballaggio”.

Nella Provincia di Cosenza nel 2014 i rifiuti di imballaggio conferiti al sistema Conai-Consorzi di filiera sono state oltre 20.000 tonnellate. Ogni cittadino ha raccolto quindi circa 37 kg di imballaggi e i corrispettivi riconosciuti dal sistema consortile per i quantitativi raccolti sono stati quasi 2 milioni di euro. Una buona raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggio garantisce, oltre a un beneficio ambientale, anche notevoli benefici economici: migliore è la qualità della raccolta maggiori saranno i corrispettivi previsti dall’Accordo Anci-Conai per i Comuni. Il Consorzio lavora da 16 anni a stretto contatto con le istituzioni locali per lo sviluppo della raccolta differenziata di qualità e del riciclo dei rifiuti di imballaggio di acciaio, alluminio, carta, legno, plastica e vetro. Dedica da molti anni un impegno straordinario alle aree in ritardo sugli obiettivi di legge, tanto che nel nuovo Accordo Anci-Conai, valido fino al 2019, viene ulteriormente rafforzato tale impegno con uno stanziamento di 5 milioni di euro all’anno. A livello nazionale, Conai e i Consorzi di Filiera rappresentano la garanzia che tutti i rifiuti di imballaggio provenienti dalla raccolta differenziata e conferiti ai Consorzi vengano effettivamente avviati a riciclo.

A conclusione dell’incontro, il Presidente Occhiuto ha annunciato l’avvio di una serie di incontri con sindaci e amministratori che ne faranno richiesta, per offrire supporto operativo nell’avvio e nella pianificazione della raccolta differenziata nei vari comuni della provincia.

Commenta

loading...