Stiliste calabresi portano il made in Italy del Sud a Pechino · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Stiliste calabresi portano il made in Italy del Sud a Pechino

le_stilliste_calabresi_e_le_loro_creazioniDue giovani stiliste calabresi a Pechino. Silvia Aiello e Stefania Giovinazzo volano a Pechino dopo aver strabiliato la giuria di ‘Imbastire un sogno, cucire un’idea 2015’ il concorso nazionale, indetto dalla Confartigianato di Prato che quest’anno ha avuto come location Milano, la capitale italiana della moda.

Aiello e Giovinazzo portano a Pechino il marchio made in Italy del sud. La loro formazione proviene dall’Accademia New Style di Cosenza che ha consentito a tanti allievi di affermare una loro idea o entrare nelle grandi maison di moda.

Il concorso ‘Imbastire un sogno, cucire un’idea 2015’ è uno dei più interessanti per i giovani stilisti italiani. Promosso già da alcuni anni dalla Confartigianato di Prato, ha dei rigidi criteri di selezione, basti pensare che le proposte da parte dei fashion designer arrivano in maniera anonima, una giuria a più voci valuta su competenze tecniche e capacità oggettive non solo l’idea, ma anche la capacità di realizzazione di un modello che da astratto si trasforma in un capo reale.

Intanto c’è l’entusiasmo di chi parte, Silvia Aiello e Stefania Giovinazzo, consapevoli di essere entrate in un progetto importante ed entusiaste di rappresentare l’Italia in una terra ricca di storia e cultura, uno dei principali mercati mondiali, come la Cina.

Commenta

loading...