L’agenda Smart City sulle opportunità per il Mezzogiorno di scena in due giorni di confronto al Castello svevo · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

L’agenda Smart City sulle opportunità per il Mezzogiorno di scena in due giorni di confronto al Castello svevo

castello_svevo_restaurato_cosenzaCOSENZA – “Agenda Urbana, Smart City e opportunità per il mezzogiorno”, è un importante evento in programma per i giorni 19 e 20 ottobre che si svolgerà fra le antiche mura del Castello svevo di Cosenza.

Si tratta di una due giorni di incontri in cui vari e prestigiosi attori quali IFEL, ANCI, CUEIM, Laboratorio Urbano Smart City Cosenza, Università della Calabria, Enel, Enea, Cnr, in collaborazione con Osservatorio Anci Smart Cities, Smart city Tour di Amerigo, discuteranno e si interrogheranno sulle nuove possibilità offerte dalla programmazione regionale, su come le città potranno usufruire dei benefici offerti da quest’ultima e su cosa potranno realizzare con tali fondi.

Nella prima giornata, promossa da IFEL, andrà in scena il confronto con le autorità di gestione di Ministeri e della Regione Calabria, mentre, nella seconda ci sarà un vero e proprio brainstorming, a cura di Cueim e laboratorio Smart city Cosenza, in cui verrà presentato il programma“Smart city Cosenza” oltre che il connubio tra le città Bari e Cosenza nell’ambito del progetto ResNovae che, com’è noto, le sta portando ad essere poli di attrazione per ciò che concerne lo sviluppo delle Smart City in Italia e in particolare nel Mezzogiorno.

Negli ultimi anni, le città del Mezzogiorno sono state, infatti, teatro di sperimentazioni e progetti pilota nel campo dell’innovazione applicata alla gestione del territorio, come appunto il progetto ResNovae, realizzato con successo in queste due città, che si avvia in questi mesi alla conclusione.

Importanti risorse come quelle del PON REC 2007-2013 sono state destinate a progetti di ricerca che hanno favorito il rafforzamento della relazione tra Università e territori e permesso le prime sperimentazioni di iniziative “Smart”.

A conclusione di questa prima fase sperimentale, quali sono dunque oggi le prospettive per lo sviluppo intelligente delle città del Mezzogiorno?

Quali strategie sono necessarie per poter mettere a sistema le iniziative di successo già sperimentate?

Quali strumenti ed opportunità sono offerte dal nuovo ciclo di programmazione comunitaria e come potranno essere messe al servizio dell’innovazione urbana?

Con l’obiettivo di rispondere a queste domande, il Comune di Cosenza, in collaborazione con ANCI/IFEL e il partenariato del progetto Res Novae, ha organizzato questi interessanti due giorni di formazione e riflessione su future opportunità e rischi per lo sviluppo delle Smart City del Mezzogiorno.

PROGRAMMA

Quali Opportunità per le Città e i Comuni del Mezzogiorno?

H 14,30 Saluti istituzionali
Peppino Vallone Presidente ANCI Calabria
Mario Oliverio Presidente Regione Calabria
Antonio Decaro Delegato ANCI su Mezzogiorno
Sessione tecnica:
Il quadro delle opportunità della politica di coesione territoriale – Francesco Monaco IFEL
I programmi a gestione diretta dell’UE – Mario Battello TECLA EUROPA
Le zone franche urbane nel Mezzogiorno – Nicola Buonfiglio MISE
Oltre il contesto europeo: la cooperazione economica e le Smart Cities – Yi Zhang Europe-China Culture&Economy Commission
Tavola rotonda:
Paolo Praticò – Autorità di gestione POR Regione Calabria
Luigino Filice, UNICAL
Riccardo Padovani, SVIMEZ
Ludovica Agrò – Agenzia della coesione territoriale
Micaela Fanelli, coordinamento Coter UE

Modera: Francesco Sisci – il Sole 24 Ore

Chiusura lavori: Mario Occhiuto

Commenta

loading...