Conclusi i percorsi formativi del progetto di Educazione Finanziaria promosso da Miur – Banca d’Italia · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Conclusi i percorsi formativi del progetto di Educazione Finanziaria promosso da Miur – Banca d’Italia

ufficio_scolastico_regionale_logoSi sono conclusi nella scorsa settimana i Seminari Formativi per docenti sull’Educazione Finanziaria. Il percorso, definito dal Memorandum di Intesa tra MIUR e Banca d’Italia, vuole “offrire alle giovani generazioni i principi fondamentali di una corretta cultura economica, finanziaria e monetaria”, dotandole di conoscenze utili ad assumere scelte consapevoli in campo economico e finanziario.

La partecipazione alle tre giornate, il 17 novembre presso l’Istituto di Istruzione Superiore di Castrolibero, il 18 novembre presso la sede della Filiale  Banca Italia di Catanzaro ed infine, il 19 novembre presso la sede della Filiale di Reggio Calabria, è stata più che mai numerosa e attenta. La Scuola, che per la provincia di Cosenza, ospita ormai da anni l’evento formativo, ha accolto oltre 40 docenti e diverse classi di istituti superiori delle scuole viciniori con una partecipazione attiva dei ragazzi interessati alle problematiche di sicurezza e tutela delle risorse economiche anche in ragione delle future opportunità di studio all’estero e relative transazioni finanziarie on-line.

Nella sede della Filiale di Banca Italia di Catanzaro, oltre al consistente numero di docenti partecipanti, circa 40, si sono succeduti momenti di visita alla Filale e di attività formativa parallela (docenti/studenti) per  2 classi.

L’evento formativo tenutosi, infine,  nella città di Reggio Calabria ha registrato, oltre al cospicuo numero di docenti, circa 45, la partecipazione di 300 studenti,  i quali per tutta la mattinata del 19 novembre  hanno visitato la Filiale, dove erano stati opportunamente allestiti spazi idonei per la mostra sulla nuova banconota ed anche per i bozzetti presentati in occasione dell’evento del 22 ottobre u.s. presso la Sala Tricolore della Prefettura di Catanzaro.

Banca Italia in questi ultimi anni ha inteso aprirsi ulteriormente al mondo della scuola con una viva  risposta dei propri esperti alle richieste scolastiche in merito anche ad approfondimenti che possano ampliare l’offerta formativa prevista dal Memorandum d’Intesa MIUR-Banca Italia.

Il concorso “Inventiamo una banconota”, giunto alla terza edizione, è, inoltre, da considerare uno strumento formativo “innovativo” su un tema che appare solo al principio complesso, ma che interessa quotidianamente  la vita di ciascuno. Commisurato per ciascun grado scolastico, consente excursus storici, artistici ed economici, anche a livello extranazionale, con approfondimenti “flessibili” per le varie esigenze formative; si parte dalla costruzione manuale o semi informatizzata della scuola primaria per giungere fino ad una seria progettazione tecno/grafica  degli istituti secondari di secondo grado. Il concorso è aperto alle iscrizioni delle scuole sino all’1 febbraio 2016.

“La partecipazione e l’interesse manifestati dalle scuole calabresi, dimostrano ancora una volta l’efficacia della collaborazione Ufficio Scolastico Regionale per la Calabria- Banca d’Italia – ha commentato il Direttore Generale dell’USR per la Calabria Diego Bouchè –  e l’ampio respiro del progetto sui temi  dell’Educazione Finanziaria rappresenta  uno “strumento trasversale di conoscenza” in stretta relazione con la vita quotidiana di tutti i cittadini. E’ stato importante coinvolgere e interessare gli studenti che possono a loro volta riportare le conoscenze acquisite nelle loro famiglie.”.

Commenta

loading...