“Una Cosenza fantastica per il Capodanno 2016”, il sindaco Mario Occhiuto entusiasta di un successo senza precedenti · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

“Una Cosenza fantastica per il Capodanno 2016”, il sindaco Mario Occhiuto entusiasta di un successo senza precedenti

sindaco_cosenza_mario_occhiuto_1COSENZA – “Una Cosenza bellissima, gioiosa, partecipe, ma anche efficiente, in una parola fantastica”
E’ questo il commento a caldo e soddisfatto del sindaco Mario Occhiuto che la scorsa notte ha seguito personalmente, come da sua abitudine, tutti i numerosi eventi che hanno riscosso un successo senza precedenti per il Capodanno all’insegna della musica sin dalla mezzanotte e fino alle prime luci del giorno. Un programma di spettacoli talmente ricco e variegato da essere stato unico non solo in Calabria e nel Meridione, ma proprio nel panorama nazionale.

“Abbiamo respirato un’atmosfera magica – aggiunge Occhiuto – Osservare il fiume umano che da ogni angolo ha invaso le strade del centro urbano, al punto che lo sguardo si perdeva in questo orizzonte di gente, è stata un’emozione che difficilmente dimenticheremo. Considero questo grandissimo successo di consensi il successo dei cosentini che si sono riappropriati con orgoglio dei loro spazi, fieri del fatto che Cosenza sia oggi un riferimento turistico-culturale per migliaia e migliaia di visitatori.
L’accoglienza, oggi, per la nostra città, non è più soltanto un valore sul piano delle idee, è anche un rodato sistema di organizzazione e logistica. Nonostante un’affluenza in città davvero straordinaria con presenze record di visitatori con decine di migliaia di persone diffuse nelle varie piazze contemporaneamente, tutto si è svolto per il meglio. Ottima l’organizzazione e i servizi pubblici. La città è stata già dopo solo poche ore, tutta ripulita e spazzata. I palchi smontati.

A tal riguardo, ringrazio e maestranze e i tantissimi artisti che si sono esibiti sui vari palchi, dagli strepitosi Litfiba ai numerosi dj set, a Dave Rowntree batterista dei Blur, ai cantanti di X-Factor fino alle compagnie teatrali e ai giocolieri del pregevole cartellone dell’associazione Archimedia. Grazie a Giampaolo Calabrese e a Pietro Pietramala. Tutto ha funzionato secondo le previsioni, dalla mobilità alla sicurezza. Esprimo gratitudine nei riguardi di chi si è prodigato in maniera impeccabile nei rispettivi ruoli. Ringrazio la Giunta e il mio staff, il vicesindaco Luciano Vigna e l’assessore al ramo Rosaria Succurro, il capo gabinetto Carmine Potestio, il dirigente preposto Ugo Dattis, il comandante della Polizia Municipale, Giampiero Scaramuzzo e quello della Polizia Provinciale, i funzionari comunali e tutti gli agenti di polizia impiegati in turni straordinari. Il Prefetto, il Questore e il Comandante dell’Arma dei Carabinieri, il Corpo Forestale e la Guardia di Finanza, come sempre in perfetta sinergia, hanno esercitato un eccellente ampio controllo di prevenzione in un periodo difficile con allerta di sicurezza internazionale. Ringrazio inoltre l’Associazione volontari dei Carabinieri e i dirigenti e gli autisti dell’Amaco, l’Azienda di Trasporto Pubblico, che per l’intera notte hanno assicurato corse speciali con apposite navette collegate ad aree di parcheggio indicate dall’Amministrazione comunale per agevolare il traffico in entrata. Un ulteriore ringraziamento particolare, poi, vorrei rivolgerlo all’azienda e agli operatori di ‘Ecologia Oggi’ che, nell’immediatezza degli eventi hanno effettuato, con il coordinamento dell’assessore Carmine Vizza, l’organizzazione della raccolta dei rifiuti e poi ripulito le vie che non si presentavano alla fine certo in condizioni agevoli, come accade puntualmente in presenza di una così elevata partecipazione di pubblico. Il mio grazie va pure agli addetti bravissimi delle Cooperative, incaricati dello spazzamento nel centro storico.
Infine, vorrei rivolgere un pensiero e un augurio sincero ai giovani e giovanissimi che fino alle 6 della mattina, instancabili, hanno affollato piazza XV Marzo e la Villa Vecchia ballando attorno alla statua di Telesio.
E’ la loro immagine, su tutte, che conserverò come simbolo di rinnovata speranza per un 2016 che spero davvero sereno e produttivo per tutti in Calabria. La nostra Cosenza è bellissima, e il meglio deve ancora arrivare”.

Commenta