Vuole donare un flauto traverso e chiede aiuto al CSV. Oggi la consegna ad una ragazza dell’Ist. Spirito Santo di Cosenza · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Vuole donare un flauto traverso e chiede aiuto al CSV. Oggi la consegna ad una ragazza dell’Ist. Spirito Santo di Cosenza

cosenza_csv_donazione_flautoCOSENZA – È stato consegnato questa mattina ad Alessandra, ragazza di origini rom di 14 anni, il flauto traverso donato da un appassionato di musica all’associazione di volontariato La Casa del Cigno. L’associazione opera presso l’Istituto comprensivo Spirito Santo di Cosenza e, attraverso la mediazione del CSV – Centro Servizi per il Volontariato della provincia di Cosenza che ha messo in contatto donatore e associazione, è riuscita ad offrire il prezioso strumento musicale ad una studentessa che si è distinta per merito e che frequenta i corsi di musica pomeridiani presso la stessa scuola.

Alessandra potrà adesso suonare il proprio flauto e prepararsi al saggio finale di giugno insieme ad altri suoi 65 compagni di scuola. Soddisfatto il dirigente scolastico, Massimo Ciglio. “La scuola deve offrire occasioni agli studenti e noi chiediamo e premiamo l’impegno. Abbiamo scelto Alessandra per i suoi voti alti in musica e per il fatto di aver deciso di dedicare due ore extra scolastiche allo studio del flauto traverso”.

La ragazza che frequenta la seconda media non avrebbe, infatti, avuto la possibilità economica di acquistare lo strumento. Entusiasta anche Francesca Cangemi, mamma volontaria e presidente dell’associazione La Casa del Cigno, nata da meno di un anno, ma attiva in un quartiere considerato a rischio e soprattutto nell’Istituto comprensivo.

“Noi offriamo assistenza alle famiglie e cerchiamo di favorire il lavoro comune tra scuola e volontari e l’integrazione tra studenti”. L’Istituto comprensivo Spirito Santo, che si trova nel centro storico della città di Cosenza, è tra le scuole con la più alta percentuale di bambini stranieri che, oltre all’offerta didattica, possono usufruire di lezioni gratuite pomeridiane di musica e pratiche sportive. “Cercherò di averne cura e di tenerlo bene” – ha affermato Alessandra, visibilmente emozionata, ricevendo il flauto dalle mani di Francesca Cangemi e di Concetta Carravetta, componente del Comitato direttivo di Volontà Solidale – CSV Cosenza. “A noi piace accorciare le distanze e il volontariato ha proprio questo obiettivo, renderci tutti più vicini e solidali” – ha sottolineato Carravetta.

Il donatore del flauto non poteva sperare in un lieto fine migliore.

Commenta