Donazione del Leo Club Cosenza al servizio disabilità dell’UniCal · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Donazione del Leo Club Cosenza al servizio disabilità dell’UniCal

leo_club_cosenza_disabilita_unical_1ARCAVACATA DI RENDE (COSENZA) – “All’associazione Leo Club Cosenza Marlena Parisi, va il mio sentito apprezzamento per questa donazione che arricchisce il Servizio disabilità dell’Unical di un’apparecchiatura utilissima. Mi auguro, altresì, che quella che celebriamo oggi sia solo un primo momento di collaborazione tra il nostro Ufficio e questa organizzazione da sempre protagonista di meritorie iniziative di solidarietà nei confronti dei più deboli”.

Con queste parole la delegata del Rettore alle Attività concernenti l’integrazione degli Studenti con disabilita, Antonella Valenti, ha aperto la cerimonia di donazione dell’aggiornamento software “Zoomtext” (un utilissimo programma di lettura e di ingrandimento che legge ad alta voce tutto quello che appare a video del computer) e dell’apparecchio “Maestro”, una macchina che permette la lettura di testi a stampa e la loro riproduzione in voce.

leo_club_cosenza_disabilita_unical_2Gli ausili, donati dalla “Marlena Parisi” nell’ambito del progetto “Unileo4light”, saranno di particolare utilità per gli studenti ipovedenti disabili che hanno difficoltà a destreggiarsi con tastiere e mouse. Alla cerimonia ha partecipato il segretario dell’associazione “Leo Club Cosenza Marlena Parisi”, Simone Madeo ed il presidente del Lions Club – Cosenza Host Cosmo Gagliardi. Sono intervenuti, tra gli altri, la delegata del rettore all’Orientamento, prof.ssa Assunta Bonanno, il presidente provinciale dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Cosenza, Giuseppe Bilotti, Annamaria Palummo, Consigliere nazionale Uici, Giusy Bartolotto, responsabile provinciale Istruzione Uici, Maria Carla Coscarella del CSV di Cosenza e Adele Iannuzzi, presidente Arcifisa Acli Cosenza.

Commenta