Dopo 66 anni il Cosenza vince in trasferta il derby contro il Catanzaro. Occhiuto: “Una vittoria storica nel segno dell’appartenenza ricordando chi non c’è più” · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Dopo 66 anni il Cosenza vince in trasferta il derby contro il Catanzaro. Occhiuto: “Una vittoria storica nel segno dell’appartenenza ricordando chi non c’è più”

Mario Occhiuto Sindaco CosenzaCOSENZA – “Una vittoria storica che inorgoglisce i cosentini e rinsalda il senso dell’appartenenza con un sapore che, sul piano dell’impatto emotivo, va ben oltre la partita di calcio fine a se stessa”. Sono queste le prime dichiarazioni del sindaco Mario Occhiuto a conclusione del derby che oggi pomeriggio i rossoblù hanno disputato allo stadio Ceravolo a esordio di campionato.

“Dal capoluogo bruzio fino alle località di vacanza come sugli spalti dell’impianto sportivo di Catanzaro – dice Occhiuto – l’onda del tifo per i lupi si è fatta sentire forte, spingendo fino a un successo che è già entrato nella storia.

Tengo a ringraziare i calciatori, mister Roselli con tutto lo staff tecnico e l’intero assetto societario guidato dal presidente Eugenio Guarascio.

I tre punti ottenuti oggi in trasferta non solo riempiono di gioia rispetto alla rivalità calcistica con il Catanzaro – aggiunge ancora – ma ci fanno inaugurare questa nuova stagione con la giusta determinazione.

Infine – conclude il Sindaco – in occasione di un risultato che arriva dopo 66 anni di attesa, il mio pensiero va a quei tifosi e a quei campioni che non ci sono più ma che rimangono sempre nei nostri cuori. Per tutti: Piero Romeo, Gigi Marulla, Denis Bergamini e Massimiliano Catena”.

Commenta

loading...