L’orchestra Istituto “G. Falcone” di Rende e l’orchestra Città di Dipignano 1994, nel “Concerto in memoria del M° Franco Rodolfo Aiello” · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

L’orchestra Istituto “G. Falcone” di Rende e l’orchestra Città di Dipignano 1994, nel “Concerto in memoria del M° Franco Rodolfo Aiello”

RENDE (COSENZA) –  Quasi tre mesi dalla sua scomparsa. Di certo sembrati interminabili e dolorosi anche per i giovani studenti e musicisti che hanno avuto per maestro il professor, Franco Rodolfo Aiello. Spentosi per un malore nel mese di marzo, la dipartita del maestro Aiello, a soli 52 anni, ha lasciato nello sconforto oltre alla moglie Gabriella, i figli, i colleghi dell’Istituto Comprensivo Falcone, anche i suoi allievi, da cui era amatissimo.

Nel “Primo Raduno Bandistico” di Arcavacata, nel Lunedì dell’Angelo, la Banda di Dipignano nella sua prima uscita senza il Maestro, di cui ha preso il nome, con i suoi 50 elementi ha voluto ricordare, attraverso la richiesta del maestro Giuseppe Ferraro, lo scomparso professore, consegnando una targa alla famiglia per ricordarne la dedizione all’insegnamento e la grande profonda passione per la musica.

Questi stessi giovani musicisti, insieme agli studenti della banda dell’Istituto Comprensivo G.Falcone con rinnovato entusiasmo per testimoniare gli insegnamenti appresi e con la voglia di tenere sempre vivo il ricordo di una insegnante così importante nel proprio percorso formativo, hanno deciso di mettere insieme le proprie forze e la passione per la musica. E’ nato così per questa fine d’anno scolastico il “Concerto in memoria del M° Franco Rodolfo Aiello” che si terrà Giovedì 8 giungo 2017, ore 18, presso l’Auditorium del Seminario Arcivescovile Cosentino, Giovanni Paolo II, in Via Rossini a Rende.

L’orchestra G. Falcone e l’orchestra Città di Dipignano 1994 “F. R. Aiello” dirette dal M° Giuseppe Ferraro saranno liete di poter condividere con genitori, alunni, colleghi del M°Aiello, comuni cittadini, la forza dirompente della musica che sempre è segno di vita e di speranza.

Luisa Loredana Vercillo

Commenta

loading...