Studenti francesi del progetto Erasmus+, in partenariato con il Liceo Classico “Telesio”, in visita a Palazzo dei Bruzi · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Studenti francesi del progetto Erasmus+, in partenariato con il Liceo Classico “Telesio”, in visita a Palazzo dei Bruzi

COSENZA – Un gruppo di studenti e docenti francesi, del Liceo “Georges Colomb” della città di Lure, nella Francia Contea di Bourgogne, a Cosenza per partecipare al Progetto “Erasmus+” in partnerariato con il Liceo Classico “Telesio”, è stato ricevuto questa mattina a Palazzo dei Bruzi dal Sindaco Mario Occhiuto e dall’Assessore alla scuola Matilde Spadafora Lanzino.

Il progetto, biennale e parte di un partenariato strategico tra istituti di istruzione superiore, prevede uno scambio culturale tra i due licei sulle buone pratiche e la cultura del territorio, incentrato sulla tematica dell’acqua. L’acronimo del progetto che vede coinvolti il Liceo “Georges Colomb”, intitolato ad un docente di scienze naturali e ricordato come uno dei padri del fumetto francese, ed il Liceo Classico “Bernardino Telesio” di Cosenza è, infatti, “Afilea” (Au fil de l’eau). Della delegazione che hanno accompagnato a Palazzo dei Bruzi gli studenti francesi hanno fatto parte il Vice Preside del Liceo “Colomb” di Lure, Jerome Collinet, insieme alla referente del progetto Maria Aubel, ai docenti di storia e geografia Fabrice Barassi e Carole Couturier e ai docenti di letteratura francese Sacha Vasic e di lingua italiana Elise Courty. A rappresentare il Liceo “Telesio” e il dirigente scolastico Antonio Iaconianni, la professoressa Teresa Romano, conversatrice di madre lingua e la referente del progetto, prof.ssa Maria Rosa Tassone. Il progetto “Erasmus+” coinvolge 28 studenti del liceo francese (appartenente al Provveditorato Accademia di Besançon) e 28 studenti del “Telesio”.

La visita a Cosenza dei liceali francesi è iniziata il 29 marzo e si concluderà domani, 5 aprile. Ad aprile del prossimo anno saranno, invece, gli studenti cosentini a recarsi in Francia, mentre ad ottobre 2020 si concretizzerà lo scambio tra i docenti. I ragazzi francesi sono stati accolti, nel corso della loro permanenza, nelle famiglie calabresi in modo da realizzare una conoscenza più diretta della vita culturale e storica del territorio e sviluppare il senso dell’accoglienza. I ragazzi e i docenti hanno incontrato il Sindaco Occhiuto che ha dato loro il benvenuto nella città di Cosenza esprimendo soddisfazione per il protocollo di collaborazione tra i due Licei, quello francese ed il “Telesio” di Cosenza, ed auspicando non solo che il rapporto possa continuare e rafforzarsi, ma che gli studenti e i loro insegnanti possano far ritorno a Cosenza anche da turisti. L’Assessore alla scuola Matilde Spadafora Lanzino ha espresso la sua personale soddisfazione nei confronti degli ospiti francesi. “E’ estremamente importante – ha detto l’Assessore Spadafora Lanzino – visitare le periferie degli Stati, anche per sfatare quei luoghi comuni e quei pregiudizi che possono far parte di una narrazione non veritiera”.

L’Assessore Lanzino ha poi relazionato brevemente sui punti di forza della città che hanno contrassegnato il suo sviluppo culturale ed artistico, invitando i ragazzi del liceo francese a ritornare a Cosenza”.La referente del progetto “Erasmus+” per il Liceo di Lure, Maria Aubel ha, dal canto suo, sottolineato le qualità della città di Cosenza e dei suoi cittadini: “è gente che ha il cuore in mano e la città è una città autentica che stimola la curiosità del visitatore. Avremmo avuto bisogno di molto più tempo per apprezzarla ancora di più”.

Commenta