Rende, firmata intesa tra Istituto “Todaro-Cosentino” e Calabra Maceri · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Rende, firmata intesa tra Istituto “Todaro-Cosentino” e Calabra Maceri

RENDE (COSENZA) – “Generare nuove opportunità formative e professionali per i giovani, attraverso lo sviluppo del territorio”. Questo, l’obiettivo dell’intesa sottoscritta dal Comune di Rende e Calabra Maceri E Servizi Spa, in data odierna.

Un accordo che si traduce in un investimento, da parte di quest’ultima, in termini di ristrutturazione e modernizzazione delle tecnologie in seno al Todaro-Cosentino.

“Calabra Maceri – come ha dichiarato il dott. Mario De Rose- intende realizzare, all’interno dell’Istituto, un laboratorio chimico da utilizzare anche per effettuare le varie analisi utili alle diverse aziende agricole del territorio. L’intenzione è quella di fornire agli studenti un’ ulteriore specializzazione per quanto riguarda lo sviluppo dei fertilizzanti di origine naturale tra i quali spicca il “Compost”, una “tecnologia del riciclo”, già sperimentata, negli scorsi mesi”.

L’amministrazione, preso atto degli intenti positivi della società e riconosciuti i vantaggi del progetto, definito in commistione con la preside dott.ssa Concetta Nicoletti e il prof. Basile, ha espresso e sottoscritto la volontà di partecipare al rilancio ed al coinvolgimento della scuola nei processi di crescita della città.

Nelle serre del Todaro-Cosentino, saranno coltivate le piante e gli alberi che verranno poi impiantati in città. Alcune aree verdi del Comune, saranno affidate alle cure degli studenti dell’Istituto Agrario che fornirà anche le consulenze per la gestione di tutto il verde cittadino.

Gli studenti dell’Istituto Turistico saranno coinvolti, inoltre, nel piano di rilancio turistico di #Rende in maniera diretta. Le loro capacità organizzative e culinarie, saranno inserite in ogni evento in seno alla casa comunale.

Un progetto di ampia portata, dunque, che nasce dalla volontà di “incrementare le opportunità formative per il rilancio della scuola attraverso una collaborazione diretta con il comune stesso”, come ha dichiarato la consigliera Romina Provenzano.

“La politica deve invertire la tendenza di abbandonare a séstesse le agenzie formative e investire, al contrario, in esse, creando nuove forme di collaborazione e coinvolgimento materiale” dichiara l’assessore Domenico Ziccarelli. “Questo protocollo d’intesa testimonia la volontà di coinvolgere le istituzioni ad ogni livello poiché è nostra convinzione – prosegue l’ Assessore – che occorra investire nella formazione e, più specificatamente, in certe strutture scolastiche così concretamente correlate al futuro della nostra terra, considerando le risorse agricole e turistiche che caratterizzano la nostra regione.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

pubblicità