Da Potenza a Cosenza. Nolè, ecco chi è il nuovo Vescovo · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Da Potenza a Cosenza. Nolè, ecco chi è il nuovo Vescovo

Print Friendly

francesco-antonio-noleCOSENZA – Monsignor Salvatore Nunnari li ha convocati tutti come vuole la prassi prevista dal Diritto Canonico, per la lettura della comunicazione ufficiale proveniente dalla Nunziatura Apostolica. La notizia ufficiale poco prima della 12: il suo successore alla guida della Arcidiocesi di Cosenza- Bisignano è Mons. Francesco Antonio Nolè. Sono presenti, nel salone degli Stemmi del Palazzo Arcivescovile di Cosenza, intorno a Mons. Nunnari, il clero e i fedeli laici.

L’arcivescovo uscente per limiti di età, ha ringraziato, nel dare l’annuncio, il Santo Padre “che ha guardato con paterna benevolenza la nostra Chiesa e soprattutto il suo presbiterio”: “Viene tra noi un vescovo paterno, un vescovo pastore perché di questo Cosenza ha bisogno”. Poi, la raccomandazione: “Così come avete fatto con me dovete fare con lui. Siate uniti al vostro pastore vivendo intensamente la comunione del presbiterio. Monsignor Nolè dovrà contare su un presbiterio unito, su un laicato adulto e sul comune desiderio della santità”. “Con gioia voglio ricordare a tutti che la promessa di Gesù si avvera sempre: Pastores dabo vobis” ha concluso.

Dopo 14 anni per il nuovo Vescovo di Cosenza, il saluto alla Diocesi di Tursi-Lagonegro e alla sua Potenza; Nolè viene dunque “promosso” da Papa Francesco a capo dell’Arcidiocesi della Chiesa cosentina. Nato a Potenza il 9 giugno del 1948 è entrato ventunenne nei frati minori conventuali di Ravello, seguendo le orme del beato Bonaventura. Dell’Ordine dei Frati Minori Conventuali è stato Ministro Provinciale della Provincia di Napoli per otto anni.

E’ stato ordinato sacerdote nel 1973 a Potenza. Il suo servizio è iniziato in Campania dove da Nocera si è spostato a Benevento e Portici. Nel 2000 è stato nominato Vescovo da Giovanni Paolo II e consacrato il 10 dicembre dello stesso anno nella Basilica Pontificia di Pompei.

Nolè, Direttore del Centro missionario nazionale dal 1992 al 1994 è attualmente delegato della Conferenza Episcopale della Basilicata per la Famiglia, la Liturgia e per l’Economia della Provincia Ecclesiastica, nonché membro della Commissione mista vescovi-religiosi-istituti secolari.

Il nome del successore di Mons. Nunnari circolava già da un mese anche se sovente lo si dava in partenza per la Diocesi, ora di Aversa, ora di Caserta. Proprio questa mattina la Sala Stampa della Santa Sede ha emesso il Bollettino in cui alla voce “Rinunce e nomine” si legge che  “Il Santo Padre Francesco ha accettato la rinuncia al governo pastorale dell’arcidiocesi metropolitana di Cosenza-Bisignano (Italia), presentata da S.E. Mons. Salvatore Nunnari, in conformità al can. 401 § 1 del Codice di Diritto Canonico e ha nominato Arcivescovo Metropolita di Cosenza-Bisignano (Italia) S.E. Mons. Francescantonio Nolè, O.F.M. Conv., finora Vescovo di Tursi-Lagonegro.

Alla “ribalta della cronaca” negli ultimi tempi per aver sospeso immediatamente “a divinis” un sacerdote arrestato per l’accusa di pedofilia, Nolè il cui motto episcopale è “In semplicità e letizia” si insedierà ufficialmente presso la Diocesi cosentina, sabato  4 Luglio.

Luisa Loredana Vercillo

pubblicità

loading...