Unical, cerimonia d’assegnazione agli studenti del complesso San Gennaro, presieduta da S. E. Mons. Francesco Nolè · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Unical, cerimonia d’assegnazione agli studenti del complesso San Gennaro, presieduta da S. E. Mons. Francesco Nolè

unical_cerimonia_complesso_san_gennaro_1ARCAVACATA DI RENDE (CS) – Con una cerimonia molto semplice, presieduta da S. E. Mons. Francesco Nolè, arcivescovo metropolita di Cosenza-Bisignano, il complesso San Gennaro, è stato assegnato agli studenti.

L’iniziativa, cui hanno partecipato il magnifico rettore prof. Gino Crisci, il prorettore delegato al centro residenziale, prof. Luigino Filice ed il direttore del centro residenziale, dott. Franco Santolla, consente all’UniCal di aumentare di oltre duecento posti la propria ricettività. Si tratta di moderni appartamenti plurivano, con due camere singole e spazi comuni che rappresentano una soluzione abitativa moderna a dall’alto standard di vivibilità. 

Le assegnazioni riguardano i borsisti dei primi anni della triennale e della magistrale, insieme ad alcuni studenti internazionali. Con il “San Gennaro” i posti letto del Centro Residenziale superano quota 2100( lo scorso anno erano 1900). 

“Un altro sforzo notevole – ha spiegato il rettore Crisci – che compie l’Unical in favore di quanti la scelgono per la propria formazione. Un obiettivo – quello dell’assegnazione degli appartamenti – che non è stato facile centrare ma che doverosamente aggiunge un altro importante tassello a quell’opera di miglioramento del campus che stiamo portando avanti grazie all’impegno ed il sacrificio di tante persone”.

Gli spazi del San Gennaro sono stati benedetti da S.E. Mons. Nolè che nel suo breve discorso ha richiamato l’importanza che proprio nella cittadella degli studi s’affermi, grazie alla ”cultura del dare”, quella “sapienza cristiana” che non è conoscenza nozionistica bensì capacità di avvicinarsi alla comprensione di Dio.

Commenta