Avviata con una cerimonia la causa di beatificazione di “mamma Natuzza” · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Avviata con una cerimonia la causa di beatificazione di “mamma Natuzza”

La cerimonia per la beatificazione della mistica di Paravati Natuzza Evolo si è svolta il 6 aprile nella Cattedrale di Mileto presieduta da Luigi Renzo, vescovo di Mileto- Nicotera-Tropea che durante la sua omelia ha descritto l’iter procedurale che porteranno alla beatificazione della mistica ‘che da oggi diventa serva di Dio’, “e che dalla conclusione della fase diocesana passerà poi al vaglio del Vaticano”. Fortunata Evolo, detta Natuzzaè nata a Paravati il 23 agosto 1924 e morta il 1 novembre 2009. Nella giornata dedicata alla sua beatificazione: ‘causa di beatificazione NatuzzaEvolo’, tantissimi sono stati i fedeli provenienti sia dalla Calabria sia dall’Italia tutta che hanno devozionalmente assistito alla sua causa.

Alla mistica calabrese sono attribuiti già diversi miracoli e, la stessa donna ha fatto della sua vita una continua offerta a Dio mediante l’assidua preghiera, l’accoglienza e il conforto verso i più deboli. Nella sua pelle ha portato per tutta la sua vita dei misteriosi ‘segni’: ferite sanguinanti e stimmate, che però non hanno ancora trovato spiegazione scientifica. Il vescovo Renzo l’11 novembre scorso, nella Villa della Gioia di Paravati, aveva comunicato ai fedeli questa notizia inerente la causa di beatificazione di Natuzza con presenti migliaia di fedeli arrivati da ogni parte d’Italia, in occasione del 25° anniversario dell’arrivo della statua del “Cuore immacolato di Maria rifugio delle anime” voluta da Natuzza.

Commenta