A Cosenza torna la Festa delle Migrazioni con un programma ricco di iniziative · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

A Cosenza torna la Festa delle Migrazioni con un programma ricco di iniziative

Print Friendly, PDF & Email

COSENZA – Al via a Cosenza, la “Festa delle Migrazioni 2017 – Settimana di arte, sport, musica, cucina, teatro e cultura” organizzata dall’Ufficio Migrantes dell’Arcidiocesi di Cosenza-Bisignano, all’interno del progetto di animazione territoriale “Per una globalizzazione delle differenze” finanziato da Fondazione Migrantes.
Si comincia, domenica 21 alle ore 19.00 presso la parrocchia di Sant’Aniello a Cosenza, con la tavola rotonda “Ero straniero e mi avete accolto – Il nuovo contesto normativo tra populismo e accoglienza”, moderata da Alfonso Senatore, con gli interventi di Biagio Politano – magistrato, Eugenio Naccarato – avvocato, Pino Fabiano – Ufficio Migrantes.
Prenderanno parte alla tavola rotonda anche don Salvatore Fuscaldo, parroco di Sant’Aniello e don Giacomo Tuoto, Vicario Episcopale per l’Area Sociale.

Martedì 23 sono previste le OLIMPIADI dei POPOLI dalle 16 alle 20.30, presso il Campo-Scuola CONI di Cosenza, con la partecipazione di richiedenti asilo e rifugiati dei centri d’accoglienza e degli SPRAR presenti in diocesi, con la collaborazione dell’ufficio diocesano sport, del comune di Cosenza – Ufficio Sport, dell’ASD K42 per l’atletica leggera, dell’ASD CB Cosenza per il Basket e dell’ASD Cricket Calabria per il Cricket.

Giovedì 25 alle ore 9.30, presso l’Istituto Comprensivo Spirito Santo, verrà proposto ai ragazzi delle scuole medie del medesimo istituto, dopo i saluti del parroco della Cattedrale don Luca Perri e del Dirigente scolastico Massimo Ciglio, lo spettacolo teatrale “SE SON ROSE – Una storia che s-confina delicatamente” dell’Associazione Zahir, realizzato all’interno del progetto MYART, attraverso un laboratorio teatrale rivolto a ragazzi italiani, ragazzi degli SPRAR, e persone diversamente abili, che hanno dato vita ad uno spettacolo poetico frutto dell’incontro e dello scambio tra diverse identità. Sarà inoltre allestita la Mostra Fotografica “Non sono razzista.Ma….” messa a disposizione dall’Associazione Multietnica La Kasbah.

Sabato 27 alle ore 11, presso il Salone degli Stemmi del Palazzo arcivescovile, si aprirà la Mostra PARTENZE di P. Anselmo Perri s.j., organizzata dal Museo diocesano, con gli interventi di Mons. Francesco Nolè – Arcivescovo di Cosenza-Bisignano, don Salvatore Fuscaldo – direttore Museo Diocesano, Pino Fabiano – direttore Migrantes, Marcello Filice – Presidente Associazione Medici Cattolici Italiani – sez. San Giuseppe Moscati Cosenza, Giovanni Dalle Molle – Presidente Associazione Amici di ‘Nzermu, P. Pino Stancari sj – Biblista e Valentina Filice -Storica dell’arte.

Sabato 27 alle ore 20,00 a Piazza Skanderberg si svolgerà l’incontro “I Popoli insieme per la Pace” con gli interventi dei rappresentanti dei popoli provenienti dalle situazioni di conflitti presenti nel mondo e di un rappresentante del gruppo inter-religioso costituitosi nei mesi scorsi in città.

Domenica 28 pomeriggio, ultimo appuntamento, in Piazza Loreto, dove si svolgerà, in continuità con quanto avvenuto già negli anni precedenti, la FESTA delle MIGRAZIONI 2017 organizzata dall’Ufficio Migrantes in partnership con la parrocchia di Loreto, le ACLI, il MOCI, STELLA COMETA, e le comunità ucraina, rumena, bulgara, marocchina, tunisina, nigeriana, filippina, cubana, ecuadoregna, polacca.
Si parte alle 17 con canti, musica, danze e cucina dal mondo, alle 20 è previsto l’incontro delle comunità con l’Arcivescovo di Cosenza-Bisignano Mons. Nolè, per poi concludere alle 20.30 con il concerto dei DUNIA (Band multietnica proveniente da Roma).

pubblicità

loading...