Incendio del ponte sul Busento, Occhiuto: “Se le fiamme sono dolose, il Comune si costituirà parte civile contro i responsabili” · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Incendio del ponte sul Busento, Occhiuto: “Se le fiamme sono dolose, il Comune si costituirà parte civile contro i responsabili”

COSENZA – “Spero fortemente che le fiamme che oggi hanno avvolto il ponte che collega via Oberdan a via Von Platten, causando ingenti danni alla struttura senza coinvolgere per fortuna delle persone, non siano di natura dolosa”.
Il sindaco Mario Occhiuto interviene sul brutto episodio che è stato registrato in giornata nella zona a sud di Cosenza e che ha visto un incendio dipanarsi attorno al caratteristico ponte di legno costruito sul fiume Busento, nei pressi del teatro Morelli.
“Purtroppo – aggiunge il Sindaco – dai primi rilievi effettuati sembra che il fatto non sia avvenuto per autocombustione. Gli impianti di videosorveglianza della zona aiuteranno le forze dell’ordine a stabilire se ci sono delle responsabilità e di conseguenza dei colpevoli. In quel caso, il Comune si costituirà certamente parte civile. L’Amministrazione è impegnata ogni giorno in prima linea in un’azione di governo che non tralascia i numerosi interventi di manutenzione e riparazione che spesso si rendono necessari per lo scarso senso civico di chi si sente autorizzato a distruggere parti della città. Anche per questi motivi – aggiunge Occhiuto – in sinergia con Prefettura e Procura della Repubblica abbiamo predisposto un piano per la sicurezza che prevede l’implemento di telecamere sul territorio non soltanto per le indagini su atti criminosi ma per la funzione di deterrente con lo scopo di prevenire, appunto, atti vandalici che vanno nella direzione opposta ai nostri sforzi. Nel realizzare una città più bella e vivibile – conclude – non consentiremo gesti incivili di nessun tipo”.

Commenta

loading...