Disabili e mobilità : la Commissione trasporti ospita il Presidente dell’Ordine degli architetti e il Presidente dell’Anglat · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Disabili e mobilità : la Commissione trasporti ospita il Presidente dell’Ordine degli architetti e il Presidente dell’Anglat

COSENZA – Nuovo incontro e confronto di idee in Commissione trasporti su viabilità e disabili. Nella seduta convocata dal Presidente della Commissione Gisberto Spadafora, alla presenza del Comandante della Polizia Municipale, avv.Giovanni De Rose, sono state ascoltate le proposte e sollecitazioni del Presidente dell’Ordine provinciale degli Architetti Pasquale Costabile, accompagnato dall’arch.Paola Giuliani, referente, per l’ordine, della commissione accessibilità urbana e città inclusiva, e del Presidente dell’Anglat (Associazione nazionale guida legislativa handicappati trasporti), Maurizio Simone.
Dopo una breve introduzione del Presidente Gisberto Spadafora, è intervenuto il Comandante della Polizia Municipale, avv.Giovanni De Rose, che ha ricordato l’attenzione riservata dall’Amministrazione comunale alle problematiche riguardanti la mobilità delle persone con disabilità e con ridotte capacità motorie, con particolare riferimento all’impulso che è stato dato negli ultimi mesi all’azione finalizzata a sanzionare coloro che non restituiscono i permessi per disabili utilizzati illegittimamente, in quanto i titolari risultano deceduti. De Rose ha poi sottolineato come, grazie anche all’apposito servizio dedicato svolto da due istruttrici della polizia Municipale (presente in Commissione l’istruttrice Flaviana Scalercio) siano stati intensificati i controlli anche sulle occupazioni abusive degli scivoli e degli stalli per i disabili, richiamando, inoltre, la recente sentenza della Cassazione, la n.17.794 del 7 aprile di quest’anno, nella quale si afferma che il comportamento di chi occupa un parcheggio per disabili integra il reato di violenza privata, in quanto impedisce ad un altro disabile, avente diritto, di poterne fruire.
L’azione portata avanti dalla Polizia Municipale è stata illustrata anche dall’istruttrice Scalercio che ha spiegato come si stiano effettuando dei controlli mirati, volti a sanzionare chi utilizza impropriamente i pass per disabili addirittura esponendo delle fotocopie contraffatte dei contrassegni. Un lavoro certosino e complesso, quello della Polizia Municipale, svolto con meticolosità e che richiede attenzione e notevole impegno. Il Presidente dell’Ordine degli architetti, Pasquale Costabile, aveva chiesto di poter anticipare la discussione sul Piano Urbano del traffico che la Commissione trasporti ha inteso rinviare ad altra apposita seduta, preferendo esaurire la discussione sull’ordine del giorno odierno su viabilità e disabili. A questo proposito è intervenuta l’Architetto Paola Giuliani, consigliere dell’Ordine degli architetti e referente, in seno allo stesso ordine, della commissione accessibilità urbana e città inclusiva. L’arch.Giuliani ha segnalato alla Commissione trasporti una serie di questioni : dall’occupazione abusiva degli stalli per disabili alle strisce pedonali in alcune zone pericolose, all’occupazione dei percorsi tattili per gli ipovedenti da parte dei tavolini di alcuni bar, sollecitando alla Polizia Municipale una accurata perlustrazione della segnaletica orizzontale ed un invito ad avere occhio ed attenzione non solo per il disabile motorio, ma anche per altri tipi di soggetti con disabilità.
Il Presidente dell’Anglat Maurizio Simone ha consegnato alla Commissione trasporti una relazione dettagliata sulla mobilità urbana, con particolare riferimento ai parcheggi per titolari di CUDE (Contrassegno Unificato disabili europeo), alle corsie preferenziali e alla ZTL. Più nel dettaglio, il Presidente Simone ha posto all’attenzione della commissione una serie di questioni: la necessità di attivare un numero verde al quale comunicare, in tempo reale, l’accesso alla ZTL, soprattutto per i non residenti, non ritenendo esaustivo l’invio di una mail, considerata la popolazione anziana spesso sprovvista di computer o di altri dispositivi tecnologici; garantire, inoltre, ai disabili muniti di contrassegno, una migliore accessibilità in quelle traverse dove sono presenti uffici pubblici e la possibilità di sostarvi. Simone ha, infine, proposto l’istituzione di un tavolo permanente sulla mobilità al quale anche l’Anglat vorrà essere di supporto. Tra i componenti la Commissione consiliare trasporti ha poi preso la parola Damiano Covelli. “Abbiamo il dovere – ha sottolineato Covelli – di far sì che Cosenza diventi un modello per la mobilità dei disabili. E un modello del genere può realizzarsi se c’è la volontà di dar vita ad un vero e proprio Piano della mobilità accessibile. Il tavolo avviato oggi – ha aggiunto il capogruppo del PD – resterà aperto ai contributi esterni e avrà carattere permanente”. La proposta di Covelli è stata accolta unanimemente dalla Commissione che all’argomento dedicherà altre sedute.

Commenta

loading...