Va in pensione Maria Molezzi, eclettica Dirigente del Comune di Cosenza | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Va in pensione Maria Molezzi, eclettica Dirigente del Comune di Cosenza

COSENZA – Dopo trentotto anni di lavoro al Comune di Cosenza è ora arrivato il momento del pensionamento per una eclettica dirigente, la dottoressa Maria Molezzi, la quale questa mattina ha voluto salutare amministratori e colleghi nei locali dello Stato civile, al Centro “I Due Fiumi”, sede del suo ultimo incarico quale Dirigente degli Affari Generali oltre che Capo del Dipartimento Amministrativo.

Maria Molezzi – per gli amici Antonella- è entrata a Palazzo dei Bruzi il 5 maggio del 1980 ed ha avuto il suo primo incarico dirigenziale nel 1995 con il compito di creare l’Urp, l’Ufficio Relazioni con il Pubblico, istituito in Italia da una legge di due anni prima. Quindi, è stata Direttore generale dal 16 dicembre 1997 al luglio 2004; Dirigente del Settore Attività economiche e produttive dal 2006 al 2009; Dirigente del Settore Affari generali da febbraio 2009 a fine marzo 2018; Direttore del 1° Dipartimento amministrativo da febbraio 2016 a tutt’oggi.

Una Dirigente, dunque, che si è rimessa in gioco più volte spendendo il proprio impegno a servizio dell’Ente in molti e delicati Settori amministrativi e sempre con risultati apprezzabili, come ha sottolineato anche il Sindaco Mario Occhiuto, intervenuto all’incontro al quale hanno voluto essere presenti, oltre ai familiari, il Segretario Generale Alfonso Rende, dirigenti e numerosissimi dipendenti che con la Molezzi hanno condiviso periodi temporali diversi, coincidenti con i varii incarichi della Dirigente.

L’ultimo risultato nel cursus honorum della dottoressa Molezzi è la realizzazione dell’Archivio storico dello Stato civile, sempre ai Due Fiumi, che espone a quanti vogliano visitarlo gli atti di nascita, matrimonio e morte dei cosentini, dal 1809 al 1929.

La Dirigente, nonostante la comprensibile commozione, non ha dimenticato nessuno nel suo saluto e nei ringraziamenti per la collaborazione ricevuta nel lungo periodo lavorativo trascorso in Municipio. Un periodo che ora si chiude, ma soltanto per consentire l’ aprirsi di nuove prospettive, che -chi conosce Antonella non fatica ad immaginarlo- saranno di sicuro altrettanto interessanti e fattive. E, per iniziare nel migliore dei modi il collocamento a riposo, i colleghi hanno pensato bene di offrirle un bel viaggio. Auguri!

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

pubblicità