San Fili, cucciolo di cane chiuso dentro un sacco di iuta e abbandonato, salvato dai carabinieri · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

San Fili, cucciolo di cane chiuso dentro un sacco di iuta e abbandonato, salvato dai carabinieri

SAN FILI (COSENZA) – Un cucciolo di cane è stato trovato abbandonato tra rifiuti di un rudere chiuso in un sacco di iuta.

A salvarlo sono stati i Carabinieri della Stazione di San Fili (CS), i quali, durante un sevizio di controllo del territorio, passando nei pressi della località Crocetta nel comune di San Fili (CS), venivano attirati da gemiti provenienti dalle campagne circostanti. I militari, avvicinatisi ad un casolare abbandonato, si accorgevano che i gemiti provenivano dall’interno di un sacco di iuta gettato tra i rifiuti del rudere. Pertanto gli operanti, con non poche difficoltà, riuscivano ad aprire il sacco e notavano con stupore che all’interno vi era un cucciolo di cane di razza meticcia deperito e spaventato che probabilmente era stato imprigionato e abbandonato da un crudele padrone.

Fortunatamente, grazie all’intervento dei militari che hanno rifocillato il cucciolo presso la Stazione Carabinieri, la storia si è conclusa con un lieto fine.

 

Commenta