Il fumetto prende vita sul palcoscenico. “Storia di un burattino” per il saggio finale dei giovani della scuola di Teatro della residenza More · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Il fumetto prende vita sul palcoscenico. “Storia di un burattino” per il saggio finale dei giovani della scuola di Teatro della residenza More

Print Friendly

teatro_morelli_cosenza_1COSENZA – Dalle fiabe di Italo Calvino al fumetto. Dopo il felicissimo esito dei giovanissimi della Scuola di Teatro della residenza More, diretta da Dario De Luca, ora tocca ai giovani (dai 14 ai 20 anni) andare in scena, venerdì 12 giugno, alle ore 20, al Teatro Morelli, con “Storia di un burattino” dal fumetto omonimo di Lelio Bonaccorso.

Da un’idea di Cecilia Foti, che ha curato l’adattamento e la regia, la messa in scena di Storia di un burattino parte dal fumetto inedito del grande artista siciliano, realizzato nel 2007 a Palermo nel 24 Hour Italy Comics Day (Fumetto in 24 ore).

Un’operazione mai compiuta: il fumetto che diventa protagonista sul palcoscenico, si sviluppa e si concretizza nell’azione scenica dei nostri giovani che ‘traducono’ ciò che la nona arte, diretta e intuitiva, racconta con i disegni e poche righe.

Il burattino è un coetaneo dei nostri ragazzi, che però vive in un paese lontano lontano, poverissimo… e che attirato dal Paese dei balocchi, al di là del mare, inizia il viaggio della speranza per realizzare i suoi sogni: andare a scuola, lavorare, aiutare la famiglia che attende il suo ritorno. La storia rispecchia il tragico destino dei tanti migranti, spesso giovanissimi, che arrivano quotidianamente sulle nostre coste pieni di speranza.

La potenza narrativa di questa ennesima opera di Bonaccorso, che sarà presente allo spettacolo, ha conquistato gli insegnanti del laboratorio del Morelli e Scena Verticale tutta. Attendiamo adesso di vedere in azione questi ragazzi appassionati che, sulle note di Stairway to heaven, ci accompagneranno in questo viaggio tempestoso.
Si ringrazia per la collaborazione:

Assistente al Laboratorio Maria Irene Fulco Assistenti alla messa in scena Federica D’Andrea e Maria Irene Fulco Collaborazione musicale Gianfranco De Franco Audio Gennaro Dolce Musica dal vivo Francesco Capalbo
Disegno Luci Dario De Luca
Segreteria Residenza Progetto More
Rosy Chiaravalle e Loredana Ciliberto

pubblicità

loading...