Castello Normanno Svevo di Cosenza si apre a Cittadini e Turisti ed entra nell’ITALIAEXCELSA · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Castello Normanno Svevo di Cosenza si apre a Cittadini e Turisti ed entra nell’ITALIAEXCELSA

Print Friendly

castello-normanno-svevo-cosenza-italia-excelsa[1]COSENZA – Ultimato il lavoro di restauro del Castello simbolo della Città di Cosenza. E’ stato immortalato dal “big” della Fotografia italiana che ha digitalizzato i Codici Vaticani per entrare nell’Italia Virtuale che conta: quella EXCELSA che rappresenta in Rete i Segni del Mediterraneo. E’ possibile che nel 2016 insieme al Castello di Otranto sarà sede di una prestigiosa conferenza sui Diritti Umani al Cibo Sano.

Con un Gala di apertura di quelli come si deve, con tanto di Dame e Cavalieri, il Castello Normanno Svevo di Cosenzaviene restituito alla Città e ai cittadini dopo un’opera di restauro ben riuscita che ne svela l’imponente bellezza, apprezzabile in ogni momento della giornata ma al tramonto più che mai, quando il Cielo azzurro intenso del giorno che cala al desio, contrasta con le pietre millenarie e piene di storia sapientemente illuminate dagli esperti operatori del restauro.

LA CITTA’ DI COSENZA CHE EMOZIONA
Emozioni difficilmente descrivibili ma ben visibili dalla campagna fotografica d’autore realizzata dalla Fondazione “Paolo di Tarso” che, dopo avere insignito la Città di Cosenza della prestigiosa “Carta della Pace”, le offre questo nuovo dono che si fa Arte in Rete, il luogo ove tutto permane, perché della Città di Cosenza si possa apprezzare la parte più Bella e ciò che rimarrà. Le opere di restauro dei beni monumentali sono sempre molto difficili e complesse ma, in questo caso, con una sapiente idea si è saputo unire cielo e terra praticando, ad esempio nella grande Sala delle Armi magistralmente illuminata, una copertura a cristalli che lascia gli ambienti illuminati dal sole di giorno, ma protetti dalla pioggia, dalla luce lunare e del firmamento di notte.

LA SODDISFAZIONE DEL SINDACO MARIO OCCHIUTO
Una festa importante per Cosenza, invitata alla riapertura del suo Castello da sempre monumento primario e simbolo della Città che da oggi, come auspica il Sindaco Architetto Mario Occhiuto, possa diventare manifestazione di Arte e Cultura permanente a beneficio del prestigio della Città e della formazione continua dei Cittadini, di viaggiatori e turisti. Molta soddisfazione da parte dell’intera Amministrazione Comunale e del suo Ufficio Tecnico. Non sfugge al nostro Redattore il sorriso soddisfatto dell’Ingegnere Capo del Comune di Cosenza Carlo Pecoraro e l’operosità dell’Assessore alla Cultura Rosaria Succurro che ha ragione di sentirsi soddisfatta per l’ottimo lavoro svolto sino ad oggi.

IL PRESTIGIO DEL CASTELLO NAVIGA IN RETE
Nelle ultime battute del suo restauro, il Castello ha attratto anche l’attenzione della Fondazione Culturale “Paolo di Tarso” che, nell’ambito delle sue attività istituzionali, insieme alla tutela dei Diritti Umani, prevede la valorizzazione del Grande Patrimonio Culturale Italiano e della Memoria. Recentemente la Fondazione ha disposto una Campagna fotografica di pregio che proprio oggi, in occasione dell’inaugurazione dei lavori di restauro, diffonderà nel mondo della Rete veri e propri capolavori fotografici, anche in formato Virtual Tour, per la gioia degli appassionati dell’Arte che potranno visitare il Castello Normanno Svevo e parte della Città di Cosenza, con un semplice click. La tecnica utilizzata consente la visualizzazione dei Virtual Tour da qualsiasi apparato PC o Smart Phone collegato a internet. Ciò ne rende molto efficace l’accesso agli utenti della Rete da qualsiasi luogo del mondo.

LA BIENNALE DEI DIRITTI UMANI CHE PROMUOVE GLI SPAZI CULTURALI CHE ACCOGLIERANNO LE NAZIONI
“Siamo felici di avere sostenuto questa campagna di rilievi fotografici di tipo artistico – ha dichiarato Fabio Gallo Responsabile dei rapporti Istituzionali della Fondazione. Tra i nostri scopi primari vi è quello di promuovere e diffondere nel mondo tramite la rete tutto ciò che rappresenta il Patrimonio Culturale identitario dell’Italia. Nel caso di Cosenza, come della Città di Otranto, il nostro impegno sarà massimo poiché sarà anche in queste Città che si manifesteranno i Grandi Eventi Culturali della BIENNALE DELLA DIETA MEDITERRANEA PER I DIRITTI UMANI AL CIBO SANO nel 2016. Anche la Città di Otranto, già Partner Ufficiale della BIENNALE, ha reso disponibile il suo meraviglioso Castello ove saranno realizzate importanti conferenze internazionali. Attività che, tra l’altro, faranno molto, molto bene al Turismo e all’Economia dei Territori che ospiteranno gli Eventi della BIENNALE. Un tema, quello della BIENNALE, in linea con i dettami delle Nazioni Unite, sempre più strategico nelle politiche mondiali di Papa Francesco e della Santa Sede ma anche del Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella che, a tal proposito, ha chiesto al Parlamento l’attivazione di una Legge che limiti gli sprechi“.

Il Giornale del Turismo

pubblicità

loading...