Ripartono i temporary store. Le “Botteghe Storiche” proseguono l’esperienza avviata dall’Amministrazione comunale · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Ripartono i temporary store. Le “Botteghe Storiche” proseguono l’esperienza avviata dall’Amministrazione comunale

Cosenza - artigiani centro storicoCOSENZA – Una ripartenza, ma nel segno della prosecuzione dell’esperienza avviata dalla primavera del 2012 dall’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Mario Occhiuto.

Un’esperienza iniziata qualche tempo dopo l’insediamento dell’attuale Amministrazione comunale, con il preciso intento di recuperare 25 locali del centro storico, praticamente dismessi e con le saracinesche abbassate, poi debitamente arredati e avviati all’esercizio di attività commerciali.

L’obiettivo? Rendere vivo e vitale il centro storico, addirittura in controtendenza rispetto al periodo poco felice della congiuntura economica.

Ora l’esperienza riparte, garantendo continuità al progetto originario e inserendo alcuni elementi di novità.

Venerdì prossimo 4 dicembre è fissata, alle ore 16,00, l’inaugurazione di quelle che l’Assessore alla crescita economica urbana Loredana Pastore ha ribattezzato le “Botteghe Storiche”. La novità è data dalla collaborazione tra assessorato alla crescita economica urbana e Museo delle Arti e Mestieri, diretto da Anna Cipparrone e che afferisce al settore politiche comunitarie e politiche culturali della Provincia di Cosenza.

L’idea, elaborata dall’Assessore Pastore insieme al consigliere comunale Andrea Falbo, è quella di aprire, nel centro storico della città, una serie di botteghe artigiane che racchiudono le tipicità, la tradizione e la storia della nostra Calabria e che trovano, nella parte antica di Cosenza, un approdo quasi naturale.

La sinergia con Il MAM favorirà il percorso di conoscenza delle tradizioni artigiane di tutta la provincia. Gli artigiani che opereranno nelle botteghe potranno utilizzare gli spazi del MAM per piccole esposizioni e per attività laboratoriali.
L’Assessore Pastore, nel ringraziare i Consiglieri Andrea Falbo e Roberto Bartolomeo per l’importante contributo offerto nella fase di organizzazione dell’iniziativa, ha rimarcato come sia “importante il percorso di collaborazione avviato con il Museo delle Arti e dei Mestieri che, sin dalla sua nascita, esplora piccole e grandi realtà, rendendole oggetto di mostre temporanee. Cultura, conoscenza e specificità del territorio si mescolano con la competenza e professionalità dei “Nostri Artigiani”, offrendo al visitatore la possibilità di godere di una passeggiata in un Centro Storico tra i più suggestivi dell’intero Paese e, nel contempo, di poter acquistare prodotti di qualità legati alle nostre tradizioni, quelle che appartengono ad artigiani dalle arti secolari, provenienti da tutta la provincia”.

“Abbiamo ritenuto di fondamentale importanza – ha aggiunto dal canto suo il consigliere comunale Andrea Falbo – puntare con decisione su quell’artigianato locale sopravvissuto alla modernità e che, attraverso una maggiore sinergia e un utilizzo metodico della tecnologia, inserito in uno scenario invidiabile, possa riaccendere la curiosità dei consumatori e al contempo dare un forte impulso alla ripresa del Centro Storico”.

L’inaugurazione delle “Botteghe Storiche” sarà accompagnata da una performance, a cura del Parco “Tommaso Campanella” diretto da William Gatto.

Commenta

loading...