Residenza artistica BoCs Art: il progetto di recupero degli spazi verdi urbani di Virginia Lopez · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Residenza artistica BoCs Art: il progetto di recupero degli spazi verdi urbani di Virginia Lopez

bocs_art_1COSENZA – Nell’ambito del progetto di residenza artistica BoCs Art 2015, la spagnola Virginia Lòpez propone anche a Cosenza, sabato 12 dicembre, il suo progetto “Abitanti Paesaggisti”, un primo gesto per attivare l’atto del prendersi cura della propria città, per ripensare come abitarla in modo nuovo, stimolando la sensibilità estetica e le responsabilità individuali e istituzionali all’interno della comunità: alimentazione, patrimonio culturale e paesaggistico, opportunità economiche e sociali di un’agricoltura di prossimità.

Il progetto sul paesaggio e il territorio “Abitanti paesaggisti” parte dalla Spagna, nel 2014, presso PACA_Proyectos Artísticos Casa Antonino (Gijón, Asturias), con il supporto della rete di musei comunali e con la collaborazioni di artisti, istituzioni e cittadini.

Del capoluogo bruzio il luogo che ha ispirato maggiormente l’artista è il centro storico. “A volte il centro è periferia – afferma Virginia Lopez. La città vecchia di Cosenza nasconde giardini, orti, piazze, terrazze, spazi di cui riappropriarsi, opportunità per la reinvenzione e la partecipazione, in cui la natura e l’agricoltura convivono integrati nel tessuto urbano”.

Chi vorrà, sabato 12 dicembre, dalle ore 11,30 in poi, potrà recarsi nel Box Art sul Lungofiume che ospita l’artista spagnola, portando delle piantine o dei semi di ortaggi di stagione o potrà riceverle dall’artista, che ne ha predisposto un certo numero. Quel seme o quella piantina dovranno essere piantati in un orto, pubblico o privato della città, assumendosi l’impegno a prendersi cura della pianta durante la sua crescita.

Chi lo desidera, potrà inviare delle foto del momento in cui il seme è stato piantato (indicando anche il luogo), o della fase di crescita della piantina, o del raccolto finale, anche in forma di piatto già cucinato.

Le immagini raccolte saranno di dominio pubblico e geo-localizzate, pubblicate sul sito www.virginialopezvl.com, su piattaforme nazionali e internazionali.

Il contatto mail per l’invio delle foto è virginialopezvl@gmail.com.

L’artista ringrazia per la collaborazione Francesco De Rose, che l’ha accompagnata in giro per la città alla scoperta degli orti del centro storico. “Abbiamo anche visitato gli orti solidali in via Panebianco – racconta Virginia Lopez – e in particolare l’area assegnata all’associazione Teatro Clandestino Sud, che ci ha donato dei semi per la nostra azione, abbiamo visitato l’orto botanico Hortus Bruttiorum dell’Università della Calabria e ho appreso del progetto Hortus in Fabula. A tutti, grazie!”

Commenta

loading...