Tanta musica nel programma di “Buone Feste cosentine” del 29 dicembre · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Tanta musica nel programma di “Buone Feste cosentine” del 29 dicembre

buone_feste_cosentineCOSENZA – Si presenta come un vero e proprio caleidoscopio musicale il programma di “Buone feste cosentine” di martedì 29 dicembre.

E’ la musica, infatti, a spiccare nel cartellone di domani della manifestazione promossa, ancora una volta con grande successo, decretato dal numerosissimo pubblico che sta popolando le diverse location degli spettacoli, dall’Assessore al turismo, agli eventi e marketing territoriale Rosaria Succurro.

Primo appuntamento musicale in calendario è, alle ore 18,00, in Piazza Kennedy, il concerto gospel di Elisa Brown, definita da più parti come la voce più soul della Calabria.

Vincitrice di numerosi ed importanti concorsi canori, tra cui il prestigioso “Tour Music Fest” (nell’edizione 2008 una giuria presieduta da Mogol l’ha premiata come migliore interprete su oltre 3000 partecipanti provenienti da tutta Italia), la talentuosa vocalist calabrese, che ha iniziato a cantare da autodidatta quando aveva 8 anni, ha da sempre una passione innata per il genere Gospel, ma essendo molto amante anche di artiste come Etta James ed Aretha Franklin, ha maturato nel tempo una grande versatilità artistica, che le permette di passare con grande padronanza dal gospel al blues e, ancora, dallo swing al jazz.

La passione per il gospel, sul quale è incentrato il concerto di Piazza Kennedy, l’ha portata, nel corso degli anni, a perfezionarsi con alcuni maestri americani del genere, tra i quali Joel Polo, Chad Brodwley e Cheryl Porter.

Molto atteso si preannuncia anche il nuovo appuntamento proposto, sempre domani, ma alle ore 19,00 da “AlterAzioni” nell’ambito della rassegna,”Play Bocs – La Musica incontra l’arte”, una serie di concerti aperitivo programmati ormai da diverse settimane nel polifunzionale dell’Area 3 dei Bocs Art sul Lungofiume di via Dante
In questa nuova occasione sono due i set previsti: nel primo si esibirà il duo formato da Massimo Garritano (chitarra acustica, bouzuky, oggetti sonori e live electronics) e Alberto La Neve (sax soprano, sax tenore, looping e multieffetti). Titolo del loro progetto è “Doppio sogno” che dà il nome anche al loro più recente progetto discografico prodotto dall’etichetta pugliese Dodicilune. Un progetto nel quale le sonorità del sax si fondono con quelle della chitarra acustica, così come l’uso attento di effettistica amplifica la creatività e la comunicativa dei musicisti.

Il secondo set prevede a seguire l’esibizione, sempre al polifunzionale dell’Area 3 dei Bocs Art di Al the coordinator, Aldo D’Orrico (voce, chitarra, mandolino, armonica) che proporrà un concerto in cui il folk, il blues e bluegrass si fondono in una sintesi tra voce e strumenti che è alla base del suo orizzonte sonoro.

Terzo ed ultimo appuntamento musicale della giornata, alle ore 20,30, al Teatro “Tieri”, quello proposto dal gruppo musicale e cinematografico genovese “Ars Populi”, che presenta il film e concerto “Calabria, a strata e casa” – I poeti calabresi tornano a casa. Si tratta di un concerto con il quale il gruppo musicale di Genova eseguirà canzoni e musiche originali in calabrese con testi dei poeti popolari della Calabria. Durante il concerto sarà proiettato un documentario che il gruppo “Ars Populi” ha realizzato durante una tournèe in Calabria.

“A’ strata e casa” – spiega il direttore artistico di “Ars Populi” – è il viaggio di ritorno delle poesie calabresi che sono arrivate a Genova come parole antiche, hanno risuonato dentro la nostra intimità, diventando la nostra musica ed ora ritornano là dove sono state concepite, per far vivere ancora un immaginario affettivo altrimenti perduto. Quei suoni, per un calabrese emigrato, equivalgono ad un ritorno in un mondo nel quale si vive un’appartenenza, un’origine, un sorriso”.

Per il Teatro, sempre domani, martedì 29 dicembre, alle ore 21,00, sulle tavole del Teatro Morelli, per il progetto “More”, in programma lo spettacolo “Cucinar ramingo. In capo al mondo” di e con Giancarlo Bloise.
Vincitore del Premio Dante Cappelletti 2012, lo spettacolo è frutto di diversi studi che Giancarlo Bloise, nel suo percorso di ricerca e confronto, ha assemblato distillando la figura professionale o l’immaginifico mestiere del “narra-attore-cucinante”.

Per la gioia dei più piccoli continua il grande successo del Villaggio degli Elfi allestito nella Vecchia Villa Comunale. Domani, nei consueti orari (10,30-13,00 e 15,30-18,30) laboratorio del riciclo creativo e proiezione del film d’animazione “Planes”.

Commenta

loading...