La figura di San Francesco protagonista nel Palazzo della Provincia · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

La figura di San Francesco protagonista nel Palazzo della Provincia

cosenza_mostra_san_francescoCOSENZA – Presentata la mostra allestita dal Comitato speciale per i 600 anni dalla nascita del santo di Paola. Riscoprire la figura e il significato della missione di San Francesco di Paola attraverso dipinti, sculture e istallazioni.

E’ questo il percorso ideale che offre la mostra su San Francesco di Paola, inaugurata questa mattina nel Palazzo della Provincia di Cosenza. La Commissione speciale per il sesto centenario della nascita del santo, istituita dalla Provincia di Cosenza per volontà del presidente Mario Occhiuto e presieduta dal consigliere Graziano Di Natale, ha lavorato nei mesi scorsi per mettere a punto un calendario di manifestazioni in onore del santo. In conferenza stampa erano presenti, oltre a Di Natale, il vicepresidente della Provincia Franco Bruno, il curatore della mostra, dalla cui collezione privata arrivano gran parte delle opere, Roberto Bilotti, il professore Ottavio Cavalcanti, direttore del Centro interdipartimentale di documentazione demo antropologica dell’Unical e la direttrice del Museo delle arti e dei mestieri della Provincia, Anna Cipparrone.

Il vicepresidente Bruno ha sottolineato l’impegno del Presidente Occhiuto nel voler istituire, nei mesi scorsi, una commissione speciale che onorasse San Francesco di Paola e ha riproposto l’idea di far attraccare la nave “Amerigo Vespucci” a Corigliano, per sottolineare la vicinanza del santo alla gente di mare. Il consigliere Di Natale ha invece ringraziato per la disponibilità Roberto Bilotti che, a titolo gratuito, si è offerto per l’allestimento della mostra e ha proposto per lui un premio speciale nell’ambito della manifestazione Il Mantello di San Francesco. Roberto Bilotti, dal suo canto, ha spiegato come il santo calabrese abbia ispirato in modi diversi gli artisti presenti nel percorso espositivo. Il professor Cavalcanti, infine, ha spiegato come la figura tanto identitaria e forte quale quella di San Francesco di Paola, sfidi i secoli e i confini territoriali. L’esposizione, dopo questa prima tappa, toccherà alcune città della provincia nelle quali il Santo ha operato nel corso della sua vita e nei quali si trovano i santuari a lui dedicati. E poi sarà allestita anche a Napoli, Roma, Palermo e Parigi.

L’esposizione è visitabile nel Palazzo della Provincia secondo gli orari d’ufficio, ovvero ogni mattina fino alle 13 e il lunedì e il giovedì anche nel pomeriggio dalle 15 alle 17.

La mostra, composta da oltre 50 opere contemporanee, si collega con quella della Galleria Nazionale a Palazzo Arnone, dove sono esposte 20 opere pittoriche e sculture iconografiche dei secoli compresi tra XVI e XX ed è la continuazione cronologica della mostra allestita nel 2012 a Palazzo dei Bruzi, in occasione del cinquantesimo anniversario del santo come patrono della Calabria.

Commenta