La Festa della Musica arriva a Cosenza. Martedì 21 giugno una giornata di eventi, musica e performance al Campus universitario · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

La Festa della Musica arriva a Cosenza. Martedì 21 giugno una giornata di eventi, musica e performance al Campus universitario

Print Friendly, PDF & Email

imageMartedì 21 giugno il Campus Universitario di Cosenza risuonerà di note in occasione della Festa della Musica Europea, patrocinata dal MIBACT, con un programma che si snoderà tra parate di strada, performance e concerti dalla mattina alla sera, per una giornata all’insegna dell’arte, del divertimento e della condivisione.
Si comincia la mattina su ponte Pietro Bucci (ore 11) con le parate della Takabum Street Band e della band Fuori Tempo, dei clown Fusi Orari e del Teatro della Maruca; si esibiranno inoltre gli allievi del laboratorio di musica tenuto dai Takabum durante l’anno accademico. La mattinata si concluderà alle 13.30 in piazza rettorato con la conclusione della parata, che culminerà con una performance unica di tutti gli artisti al centro del ponte.
La Festa riprende nel pomeriggio, alle 17, e si sposta nel piazzale del Centro di Aggregazione Giovanile (CAG), dove si esibiranno le band G-MC, FIF, Non Siamo nelle Condizioni live band, Madness Lane, Notte Battente, Le Maschere, ParkWave, che sono state selezionate attraverso il concorso “Sound & Art” organizzato dal Centro Residenziale e dal CUS.

Tra gli eventi in programma la premiazione della squadra di rugby del CUS (premierà il rettore dell’Unical Prof. Gino Mirocle Crisci) e le performance finali dei laboratori tenuti per gli studenti dell’Ateneo dalle Associazioni Takabum, Attori in Corso e Ilaria Dima.
Si proseguirà con il concerto e presentazione del disco del cantautore Fabio Cinque “Come se non ci Fosse un Domani”, prodotto da Renghe Records. Classe 1972, il musicista siciliano crea una sapiente miscela tra blues, folk, rock e influenze della musica gitana.

La lunga carrellata di arte culminerà con il concerto di James Senese e Napoli Centrale: leggenda vivente della musica italiana, James Senese ha attraversato trasversalmente la canzone leggera italiana, il funk-jazz, il grande cantautorato, scoprendo il talento di Pino Daniele, con cui ha collaborato e stretto amicizia vera sino al suo ultimo giorno.
O’ Sanghe, album uscito lo scorso aprile, è un nuovo orizzonte su cui si volge lo sguardo del sassofonista partenopeo, tra Funk, blues, venature jazz, e tanto mediterraneo, tanta Napoli nelle melodie, nelle storie raccontate; sul palco sarà accompagnato dai musicisti con cui collabora da anni: Ernesto Vitolo alle tastiere, Gigi de Rienzo al basso, Fredy Malfi alla batteria. La serata si concluderà con le selezioni di Dj Nirta.

pubblicità

loading...