“Festival delle Arti di Strada”: laboratori di pittura, mostre, mercatini vintage, spettacolo teatrale rinascimentale e alla scoperta delle piazze più suggestive del centro storico di Cosenza · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

“Festival delle Arti di Strada”: laboratori di pittura, mostre, mercatini vintage, spettacolo teatrale rinascimentale e alla scoperta delle piazze più suggestive del centro storico di Cosenza

cosenza_di_piazza_in_piazza_2016COSENZA – Esordisce con un ricco programma la prima rassegna del “Festival delle Arti di Strada”, evento inserito nella rassegna #CentroStoricoinMovimento e realizzato con il contributo del Comune di Cosenza – Attività Economiche e Produttive e organizzato da Be-Alternative Eventi & Mk Live.

Inclusi nel già ricco programma che prevede laboratori di pittura, mostre, e mercatini vintage, sabato 1° ottobre, dalle ore 16.00 alle ore 19.30 si terrà lo spettacolo teatrale rinascimentale “Alla scoperta della Città di Telesio”, alla scoperta delle piazze più suggestive nel cuore del centro storico di Cosenza a cura delle associazioni culturali “RigenerAzione” e del “Parco Tommaso Campanella”.

Il raduno per il primo incontro avrà luogo alle ore 16.00 in Piazza Duomo, con la consegna del ticket per seguente show cooking solidale a favore delle popolazioni terremotate, che si terrà dalle ore 19.30, curato dagli chef dell’Apci Calabria in collaborazione con la #MaccaroniChefAccademy in Piazza Parrasio n°5 (di fronte Caffè Renzelli).

Domenica 2 ottobre dalle ore 16.00 alle ore 19.30 la visita guidata teatrale sarà realizzata dal cantastorie William Gatto, all’interno dei quartieri e dei vicoli meno conosciuti, alla scoperta del Museo Storico all’aperto, costituito da 25 opere che rievocano gli eventi più importanti delle 5 popolazioni che si sono succedute nella storia di Cosenza.

Al termine dei cinque percorsi (bruzio, normanno, svevo, angioino, spagnolo), si potranno nuovamente degustare, con un piccolo contributo, i piatti che gli chef dell’Apci realizzeranno per le popolazioni colpite dal sisma.

Commenta

loading...