Il giardino incantato dei bambini nel programma di “Buone Feste cosentine” · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Il giardino incantato dei bambini nel programma di “Buone Feste cosentine”

COSENZA – C’è un giardino incantato dei bambini che sta per aprire i battenti.
E’ quello che verrà allestito nel Bocs Museum e nel Chiostro di San Domenico dal 22 dicembre al 4 gennaio nell’ambito delle iniziative promosse dall’Assessorato al turismo e marketing territoriale guidato da Rosaria Succurro all’interno del programma di “Buone feste cosentine”. Tutti i giorni, nel periodo indicato, in occasione delle festività natalizie e di fine anno, dalle ore 10,30 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 19,00, saranno attivati laboratori creativi per bambini, si potrà giocare, partecipare ad attività di animazione, leggere libri, assistere a proiezioni di films. Insomma, un mondo di divertimento per tutti i bambini ad ingresso gratuito. “Anche quest’anno – sottolinea l’Assessore Rosaria Succurro non potevamo non prendere in considerazione i bambini della nostra città, ma anche i piccoli visitatori che con le loro famiglie vengono da fuori a trascorrere il Natale e le festività di fine anno a Cosenza che continua ad attrarre flussi turistici anche in questo periodo e che può, a giusta ragione, considerarsi, anche per questa particolare attenzione ai bambini, una favola di città. Il giardino incantato che ci apprestiamo ad allestire nel Bocs Museum e nel Chiostro di San Domenico, grazie all’apporto di diverse associazioni che operano sul territorio – ha proseguito Succurro – diventerà un’esperienza fantastica che ci auguriamo possa essere vissuta da un gran numero di bambini. Sono loro – come va sempre sostenendo il Sindaco Mario Occhiuto – i nostri interlocutori privilegiati, capaci di offrire punti di vista originali e utili per promuovere una maggiore sostenibilità nella città, perché una città adatta ai più piccoli e a misura di bambino è sicuramente in grado di garantire una migliore qualità di vita a tutti i cittadini. Una città a misura di bambino come la nostra deve, quindi, essere sempre di più proiettata verso il potenziamento e la moltiplicazione delle occasioni di svago per i più piccoli, favorendone l’aggregazione, la socializzazione e la condivisione, senza tralasciare, ovviamente, i momenti di riflessione, da alternare alle attività più propriamente ludiche, quali quelli che possono scaturire dalla lettura di un libro o dalla visione di un film”.
E a proposito di film, nel giardino incantato saranno in programma alcuni titoli di animazione che faranno la felicità dei piccoli spettatori: “La regina delle nevi 2” di Alexey Tsitsilin, “E’ arrivato il broncio” di Andres Couturier, “I Primitivi” di Nick Park, “Sherlock Gnomes” di John Stevenson, “Baby Boss” di Tom McGrath e “Coco” di Lee Unkrich.

Commenta