Cosenza, al via sabato 6 aprile la V edizione del B-Book Festival · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Cosenza, al via sabato 6 aprile la V edizione del B-Book Festival

COSENZA – Al via sabato 6 aprile alle ore 16.00 presso il Complesso monumentale di San Domenico, alla presenza dell’Assessore alla Cultura della Regione Calabria Maria Francesca Corigliano, del Sindaco e dell’Assessore alla Cultura del Comune di Cosenza , Mario Occhiuto e Jole Santelli, la V edizione del B-Book Festival – un mondo di arte e letteratura per bambini e ragazzi.

L’evento organizzato da La Cooperativa delle donne e da Teca srl, con la collaborazione della Cooperativa Don Bosco e di diverse organizzazioni nazionali e del territorio, gode del sostegno del Comune di Cosenza e della Regione Calabria con un progetto a valere sul PAC 2014\2020.

Fitto di appuntamenti il programma dei cinque giorni del Festival che avrà come tema “Leggere le città”, tema declinato nelle sue tante sfumature. Le città dei libri e dei bambini, per iniziare; dove i bambini leggono, dove hanno spazi per giocare, per pensare, per crescere e far fiorire le domande giuste. Ma anche le città invisibili e quelle capovolte, partendo dalla grande capacità dei bambini di capovolgere il punto di vista e rovesciare il mondo. Le città come luogo di arrivo e di partenza che hanno sempre a che vedere con i viaggi e le migrazioni. Le città come luoghi di accoglienza ed inclusione. Le città degli alberi, tra i palazzi e la natura, in un equilibrio fragile ma che può e deve essere raggiunto. Le città delle storie e delle avventure, fonte e ispirazione per tanti nuovi libri, che devono essere ancora scritti (e letti!).

Saranno presenti diversi autori della letteratura per ragazzi, tra cui Bruno Tognolini, scrittore e poeta, tra i più grandi in Italia, vincitore di due premi Andersen; Nadia Terranova, giornalista e scrittrice che collabora con Repubblica, Internazionale e il Foglio, docente alla Scuola del libro di Roma; Massimo Birattari, redattore, traduttore e consulente editoriale, esperto di scrittura e di grammatica; Guia Risari, scrittrice per diverse case editrici e riviste letterarie; Gianluca Caporaso, autore che si occupa di solidarietà, volontariato e progettazione culturale, conduttore di laboratori di scrittura fantastica; Alessandra Auditore e Francesca Bottone, scrittrici e musiciste, specializzate in musicoterapia e didattica musicale per la prima infanzia; Marco Dallari, docente di Pedagogia e didattica dell’educazione artistica; Manlio Castagna, scrittore e critico cinematografico, vicedirettore del Giffoni Film Festival; Beniamino Sidoti, esperto di gioco e narrazione, di scrittura creativa e animazione alla lettura; Elisa Mazzoli, scrittrice, premio Nati per Leggere 2018 e collaboratrice della rivista Pimpa;  Sergio Olivotti, maestro ed illustratore che ha all’attivo numerosi libri illustrati, mostre e performance;  Marisa Vestita, autrice ed illustratrice;  Zita Dazzi, giornalista di Repubblica e autrice di libri per ragazzi; Cristina Petit, maestra, illustratrice e scrittrice; Gisella Laterza,  giornalista e scrittrice di libri e di viaggi; Patrizia Fulciniti, insegnante e scrittrice calabrese ideatrice della Biblioteca Errante; Assunta Morrone, dirigente scolastica e scrittrice.

Da segnalare, in questa prima giornata di sabato 6 aprile alle ore 18.30 presso il Chiostro di San Domenico, la presentazione dell’Atlante dell’infanzia a rischio “La periferia dei bambini” curato da Save the Children e pubblicato da Treccani. Parteciperanno all’incontro Angela Robbe, Assessore regionale al Welfare,  Matilde Spadafora, Assessore all’educazione del Comune di Cosenza, Filomena Lanzone, dirigente scolastica dell’I.C. Gullo, Francesco Mollace, portavoce regionale di Crescere al Sud, Lucia Ambrosino, de “La Cooperativa delle donne” e Città dei Ragazzi, una delegazione di ragazzi Calabresi coordinati da Cristina Gasperin, e Diletta Pistono di Save the Children.

Commenta