Giovedì 18 al Chiostro di San Domenico la presentazione del libro “La politica spirituale e la rivoluzione interiore” · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Giovedì 18 al Chiostro di San Domenico la presentazione del libro “La politica spirituale e la rivoluzione interiore”

COSENZA – “La politica spirituale e la rivoluzione interiore”. E’ il titolo del libro che sarà presentato giovedì 18 aprile, alle ore 17,00, nella sala capitolare del Chiostro di San Domenico. Ne è autore Domenico Campanelli, scrittore cosentino che, dopo la laurea in scienze politiche, conseguita all’Università di Bologna, ha approfondito le sue ricerche sulle culture, i diritti umani e i linguaggi della musica e del teatro, in giro per il mondo: dalla Turchia all’Iran, dal Pakistan all’India, al Messico, dal Guatemala al Cile, alla Bolivia e in molti paesi europei.

E’ del 2010, inoltre, la sua partecipazione in Brasile ad un progetto sociale per bambini disagiati. Un periodo nel quale Campanelli si dedica, inoltre, ad un approfondito studio delle discipline interiori, dei testi sacri e della psicologia. La presentazione del suo libro “La politica spirituale e la rivoluzione interiore” al Chiostro di San Domenico è patrocinata dal Comune di Cosenza e vedrà la partecipazione dell’Assessore alla comunicazione, Rosaria Succurro. Tra gli altri partecipanti, il prof.Piero Fantozzi del Dipartimento di sociologia dell’Università della Calabria e Nicodemo Passalacqua, ricercatore della stessa Università ed esperto di tematiche ambientali. L’incontro sarà moderato dalla scrittrice Elisa Stefania Tropea. La manifestazione prevede anche interventi musicali a cura di Mario Mancuso.
Il saggio di Domenico Campanelli, edito, all’inizio dell’anno, da “Europa Edizioni”, prestigiosa casa editrice di Roma, già nota per la pubblicazione di diversi testi impegnati, a sfondo politico, religioso e sociale, è estremamente attuale, in quanto capace di cogliere i punti salienti di un movimento di trasformazione sempre più diffuso a livello internazionale, specie tra i giovani, di cui il libro potrebbe essere considerato, in qualche misura, portavoce.
“Le nuove generazioni – sottolinea l’autore – cominciano a prendere coscienza della gravità dei problemi legati al cambiamento climatico e delle crisi psicologiche, sociali, economiche e culturali che ancora, purtroppo, caratterizzano molti aspetti della modernità. Questo testo viene dunque in risposta a molti quesiti interiori sempre più comuni tra le persone, per portare, dove possibile, chiarezza nella confusione, speranza nell’oblio, opportunità nel declino”.

Commenta