Venerdì 6 si apre la programmazione di dicembre del Planetario “G.B.Amico” – PROGRAMMA · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Venerdì 6 si apre la programmazione di dicembre del Planetario “G.B.Amico” – PROGRAMMA

COSENZA – “Il Cielo e il Planetario”. E’ il tema dell’evento che aprirà venerdì 6, alle ore 19,00, la programmazione del mese di dicembre del Planetario di Cosenza “G.B.Amico”.
L’incontro è a cura di Franco Piperno, Alessandro Biasco Termini, Angela Zavaglia, Vincenzo Ragusa e Francesco Speciale.

Nel corso della serata, si parlerà di che cosa è e come funziona il Planetario e del suo essere un formidabile strumento didattico per ricostruire i movimenti che si svolgono nei cieli al trascorrere delle ore, dei giorni, delle settimane, dei mesi, degli anni, dei secoli e, addirittura, dei millenni. Sempre nella serata di venerdì 6 dicembre un approfondimento sarà dedicato al Cielo autunnale sulla nostra città, con le stelle e le costellazioni. Si conferma, intanto, in costante ascesa il trend positivo delle presenze al Planetario. La programmazione di novembre ha fatto registrare una presenza complessiva, tra eventi riservati alle scuole e quelli per il pubblico, che ha sfiorato le 2700 persone, di cui circa 1600 erano studenti provenienti dalle scuole di tutta la regione. Significativa, a questo proposito, la provenienza di scolaresche del reggino – da Bianco, Roccella Jonica, Monasterace – cui si aggiungono gli istituti scolastici di Catanzaro, Soverato e, naturalmente, della provincia di Cosenza e della città.

Le richieste dalle scuole continuano ad arrivare incessantemente, tant’è che il Planetario “G.B.Amico”, per gli eventi riservati agli studenti, risulta già prenotato fino a tutto gennaio, mentre per febbraio è pieno già per la metà. Anche nel mese di dicembre saranno, a grande richiesta, replicati gli appuntamenti più a misura di famiglia che nel mese scorso hanno destato molto interesse tra i bambini.

Si tratta degli spettacoli dal titolo “Avventure tra le stelle” con due appuntamenti: il 21 dicembre (alle ore 19,00) e il 29 dicembre (alle 18,30). Si parlerà di stelle, costellazioni, pianeti, orientamento, distanze e dimensioni astronomiche. Partendo dalle nozioni acquisite dai bambini a scuola, attraverso la ricostruzione del Planetario, la ludodidattica e il racconto dei miti, sarà possibile avere un primo approccio con il cielo e comprendere le dinamiche celesti. Tra gli altri eventi di dicembre, da segnalare ancora, il giorno dell’Immacolata (domenica 8 dicembre), alle ore 18,30, “Dalle concezioni affettive del Cielo Stellato al razionalismo greco, fino all’inquinamento odierno” – a cura di Franco Piperno, Alessandro Biasco Termini, Angela Zavaglia, Vincenzo Ragusa e Francesco Speciale con un focus sull’astronomia dei grandi imperi prima dei sistemi planetari inventati dai Greci. Nel corso della serata sarà, inoltre, illustrata la visibilità delle costellazioni nel cielo di Cosenza, con particolare riferimento alla Grande Orsa. “Sol Invictus e il Solstizio d’Inverno” è, invece, il titolo di un altro appuntamento molto atteso, quello del 22 dicembre, alle ore 18,30, a cura di Angela Zavaglia, Francesco Speciale e Vincenzo Ragusa. Sarà approfondito il culto del Dio Sole nell’antichità, tra simbolismo e conoscenze astronomiche e l’inizio dell’inverno astronomico, quando l’oscurità cede il passo alla luce. Prettamente natalizio l’evento del 27 dicembre, alle ore 19,00, dal titolo “Che Cielo che fa…a Natale ”, a cura di Ettore Lupo, Angelo Mendicelli, Francesco Plastina e Carmelo Primiceri. Uno spettacolo dedicato al cielo di Natale, alle principali stelle e costellazioni che si osservano in questo periodo dell’anno (tra cui Orione, Sirio e il Cane Maggiore). Ci si muoverà, poi, nel tempo, all’inizio dell’era cristiana, per raccontare della cosiddetta “stella di Betlemme”. Si ricorda che per accedere agli eventi del Planetario è previsto un ticket di ingresso di 8 euro (biglietto intero) e di 6 euro (per scuole, under 18, over 65 e studenti universitari). I biglietti si possono acquistare direttamente presso la struttura, sita in via S.Antonio dell’Orto,32. Resta gratuito l’ingresso all’area esterna alla cupola, salvo mostre ed eventi speciali.

Spettacoli di Dicembre

6 Dicembre ore 19:00
“Il cielo e il planetario” – a cura di Franco Piperno, Alessandro Biasco Termini, Angela Zavaglia, Vincenzo Ragusa, Francesco Speciale.
Che cosa è e come funziona il Planetario: un formidabile strumento didattico per ricostruire i movimenti che si svolgono nei cieli al trascorrere delle ore, dei giorni, delle settimane, dei mesi, degli anni, dei secoli e, addirittura, dei millenni. Perché il Planetario di Cosenza porta il nome di G.B. Amici. Il Cielo autunnale sulla nostra città: stelle e costellazioni.

7 Dicembre, ore 19:00
“Il sapere astronomico e il senso comune” – a cura di Franco Piperno, Angela Zavaglia, Alessandro Biasco Termini, Vincenzo Ragusa, Francesco Speciale.
La Volta Celeste sopra Cosenza: destra e sinistra rispetto alla stella Polare — e.g. I casali del Manco. Perché la sinistra (sinister) porta male –absit iniuria verbis. Il movimento del Cielo e il verso della scrittura. Le costellazioni nel Cielo di Cosenza tra l’autunno e l’inverno: Andromeda, Perseo, Orione, Cane Maggiore.

8 Dicembre, ore 18:30
“Dalle concezioni affettive del Cielo Stellato al razionalismo greco fino all’inquinamento odierno” – a cura di Franco Piperno, Alessandro Biasco Termini, Angela Zavaglia, Vincenzo Ragusa, Francesco Speciale.
Prima della Storia: la luce e le tenebre. Astronomia dei grandi imperi prima dei sistemi planetari inventati dai Greci. I Caldei e gli Egizi. Il miracolo greco. La visibilità delle costellazioni nel cielo di Cosenza: la Grande Orsa. L’inquinamento luminoso: un problema irrisolto per gli astronomi ma ancor più per il senso comune.

13 Dicembre, ore 19:00
“Viaggio nel sistema solare” – a cura di Ettore Lupo, Angelo Mendicelli, Francesco Plastina, Carmelo Primiceri
Gli astri del sistema solare visti dalla Terra, nel cielo notturno, hanno influenzato la storia del pensiero umano nei millenni. Grandi astronomi del passato si sono cimentati nella spiegazione dei loro movimenti e delle loro caratteristiche. Oggi, grazie alle sonde spaziali, possiamo osservarli da vicino e provare a svelarne alcuni segreti.

14 Dicembre, ore 19:00
“Viaggio nel sistema solare” – a cura di Ettore Lupo, Angelo Mendicelli, Francesco Plastina, Carmelo Primiceri
Gli astri del sistema solare visti dalla Terra, nel cielo notturno, hanno influenzato la storia del pensiero umano nei millenni. Grandi astronomi del passato si sono cimentati nella spiegazione dei loro movimenti e delle loro caratteristiche. Oggi, grazie alle sonde spaziali, possiamo osservarli da vicino e provare a svelarne alcuni segreti.

15 Dicembre, ore 18:30
“… e come stella in cielo il ver si vide” – a cura di Alessandra Romeo, Francesco Plastina, Angelo Mendicelli
Lo spettacolo del cielo nei versi della Divina Commedia. Le tre cantiche dantesche sono ricche di riferimenti e di vere e proprie scene astronomiche, che vengono riprodotte e commentate con l’ausilio del planetario.

21 Dicembre, ore 19:00
“Avventure tra le stelle” – spettacolo dedicato ai bambini e alle famiglie – a cura di Angela Zavaglia, Francesco Speciale, Alessandro Biasco Termini, Vincenzo Ragusa.
Stelle, costellazioni, pianeti, orientamento, distanze e dimensioni astronomiche … Partendo dalle nozioni acquisite dai bambini a scuola, attraverso la ricostruzione al Planetario, la ludodidattica e il racconto dei miti si vivrà un primo approccio al cielo e si comprenderanno le dinamiche celesti. Adatto anche ad un pubblico adulto.

22 Dicembre, ore 18:30
“Sol Invictus e il Solstizio d’Inverno” – a cura di Angela Zavaglia, Francesco Speciale, Vincenzo Ragusa
Divinità, Scienza, Storia. Il culto del Dio Sole nell’antichità tra simbolismo e conoscenze astronomiche. Il moto del Sole attraverso le costellazioni zodiacali. L’inizio dell’inverno astronomico, quando l’oscurità cede il
passo alla luce.

27 Dicembre, ore 19:00
“Che Cielo che fa…a Natale ” – a cura di Ettore Lupo, Angelo Mendicelli, Francesco Plastina, Carmelo Primiceri
Spettacolo dedicato al cielo di Natale, alle principali stelle e costellazioni che osserviamo in questo periodo dell’anno (tra cui Orione, Sirio e il Cane Maggiore). Ci muoveremo poi nel tempo, all’inizio dell’era cristiana, per raccontare della cosiddetta “stella di Betlemme”.

28 Dicembre, ore 19:00
“Ecate, il volto oscuro della Luna” – a cura di Angela Zavaglia, Francesco Speciale, Vincenzo Ragusa
Le divinità lunari: miti e culti. Tradizioni e credenze pagane legate al mutevole aspetto del disco lunare nella successione delle fasi e nelle eclissi. Il “volto” della Luna di Plutarco e Galileo. La misura del Tempo: il calendario lunare, il mese sinodico e sidereo.

29 Dicembre, ore 18:30
“Avventure tra le stelle” – spettacolo dedicato ai bambini e alle famiglie – a cura di Angela Zavaglia, Francesco Speciale, Alessandro Biasco Termini, Vincenzo Ragusa.
Stelle, costellazioni, pianeti, orientamento, distanze e dimensioni astronomiche … Partendo dalle nozioni acquisite dai bambini a scuola, attraverso la ricostruzione al Planetario, la ludodidattica e il racconto dei miti si vivrà un primo approccio al cielo e si comprenderanno le dinamiche celesti. Adatto anche ad un pubblico adulto.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

pubblicità