Innovazione e tradizione nel Presepe Vivente di Macchia di Spezzano Piccolo · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Innovazione e tradizione nel Presepe Vivente di Macchia di Spezzano Piccolo

spezzano_presepe_viventeMACCHIA DI SPEZZANO PICCOLO (COSENZA) – Il 26 e 27 dicembre, il 2 e 3gennaio vi aspettiamo a Macchia, frazione di Spezzano Piccolo in provincia di Cosenza, per farvi assistere al Presepe Vivente 2015, evento che conclude il primo anno di intenso lavoro dell’Associazione Culturale MAB, sorta per far conoscere, valorizzare e promuovere il borgo.

Sapete già che è un presepe particolare ed innovativo perchè è una Sacra Rappresentazione che si snoda lungo i luoghi più suggestivi del borgo attraverso 36 postazioni con recitazione che ripercorrono non solo la venuta al mondo del Messia promesso dalle Sacre Scritture ebraiche, ma anche la predicazione di Gesù con i suoi insegnamenti eterni.

“Chi di voi è senza peccato, scagli per primo la pietra contro di lei” dirà alla folla che è in procinto di lapidare una donna accusata di adulterio.

Quest’anno è la terza edizione del presepe vivente diretto dal regista Rocco Chinnici, ha per titolo “Tre Croci e una Capanna” in quanto la nascita di Gesù ha valore solo se si pensa al mistero della Morte e Resurrezione.

L’evento sta diventando, a piccoli passi, un importantissimo momento di crescita per il borgo di Macchia, facendo scoprire e vivere coralmente il significato puro e semplice del Natale e allo stesso tempo proponendo il racconto di ciò che sono le tradizioni, i mestieri di un tempo, le usanze dimenticate. L’obiettivo primario, però, è di riscoprire il senso di appartenenza alle nostre radici anche attraverso i racconti , i canti, i suoni, i versi della Notte di Natale di Vincenzo Padula che aprono e chiudono la Sacra Rappresentazione.

Commenta