Festa di Maria SS. della Catena a Laurignano, gemellaggio con Madonna del Pettoruto · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Festa di Maria SS. della Catena a Laurignano, gemellaggio con Madonna del Pettoruto

Print Friendly, PDF & Email

laurignano_madonna_della_catena_programma_religiosoLAURIGNANO (COSENZA) – Si apriranno domenica 27 marzo, a Laurignano, i festeggiamenti della Madonna della Catena che culmineranno, domenica 3 aprile, con la solenne celebrazione eucaristica presieduta dall’arcivescovo metropolita della diocesi di Cosenza – Bisignano, Francesco Nolè.

Accanto ad un intenso programma religioso, la festa della Madonna della Catena sarà caratterizzata, quest’anno, da eventi culturali e momenti di incontro con altre comunità religiose. Un Santuario aperto a tutti, luogo non solo di preghiera, ma anche di confronto e riflessione.

In modo particolare giovedì 31 marzo, alle ore 20.00, nei saloni del Santuario, si svolgerà l’incontro “La grazia nel territorio del diavolo. La rappresentazione del sacro nella cultura contemporanea: la poetica di autori cristiani nella letteratura, nella musica e nel cinema” che vedrà la partecipazione di Stas’ Gawronski, autore e conduttore di trasmissioni televisive RAI come “CultBook” e “Il Cortile dei Gentili”. Gawronski, che è anche esperto di scrittura creativa alla LUMSA (Libera Università Maria Santissima Assunta) di Roma, insieme al parroco di Laurignano, Massimo Granieri, approfondirà i diversi modi in cui il mondo sacro viene raccontato da autori e artisti del nostro tempo. Spazio, invece, alla musica cristiana venerdì 1 aprile, alle ore 20.00, nel Santuario, con il concerto del gruppo vocale LadyFra & The Gleam Sisters.

Mercoledì 30 marzo, alle ore 18.00, Dipignano accoglierà il quadro raffigurante la Madonna del Pettoruto. Nell’occasione il Santuario della Madonna della Catena stringerà un gemellaggio con il Santuario della Madonna del Pettoruto di San Sosti, alla presenza del rettore, Don Ciro Favaro e delle autorità civili dei due comuni. Seguirà la Santa Messa presieduta dal vescovo della diocesi San Marco Argentano – Scalea, Leonardo Bonanno.

Stas’ Gawronski
Stas’ Gawronski è nato a Roma nel 1964 ed è autore e conduttore di trasmissioni televisive culturali in RAI. Nel 2003, la passione per la lettura, l’ha portato a sviluppare “CultBook”, un format innovativo dedicato ai libri attualmente nel palinsesto di Rai 5, un programma di divulgazione e approfondimento critico che interpreta in modo creativo la grande letteratura, attraverso una miscela fortemente evocativa di immagini originali, musiche dal forte potenziale narrativo, interviste a scrittori e critici, letture ad alta voce, repertorio e citazioni cinematografiche. Nel 2006 ha prodotto i primi Booktrailer della televisione italiana. Dal 2003 al 2008 è stato coordinatore editoriale di “RaiLibro”, il web-magazine settimanale d’informazione e critica letteraria di Rai Educational. Dal 2011 e 2012 ha condotto “CultBook Factory”, la diretta televisiva di RaiScuola dal Salone del Libro di Torino. Nel 2014 ha realizzato il nuovo format “Il Cortile dei Gentili”, in onda su Rai 5, dedicato al dialogo tra credenti e non credenti sui grandi temi dell’esistenza. Dal 1998 è tra gli animatori dell’Officina di espressioni creative “Bombacarta” e dal 2001 insegna scrittura creativa alla Libera Università Maria Santissima Assunta (LUMSA) di Roma.
LadyFra & The Gleam Sisters
La vocal band, inizialmente “LadyFra & The Green Sisters of Faith”, trae origine da un’idea della cantante Francesca LadyFra Ettorre e si inserisce nell’ambito di un percorso spirituale condiviso con Doriana Siniscalco. Il gruppo, di matrice cristiana, nasce nel dicembre del 2013 e debutta al Teatro dell’Acquario di Cosenza, nel corso dello spettacolo natalizio “All I Want for Christmas…”, messo in scena dall’Associazione Musicale Voice&Soul. Ne fanno parte Francesca LadyFra Ettorre (solista-mezzosoprano), Arianna Scarcello (mezzosoprano), Luisa Massaro (soprano) e Doriana Siniscalco (soprano). La band risente dell’influenza dei più disparati generi musicali: blues, jazz, black music, country & celtic music, gospel e R&B.Il 20 luglio 2015, il gruppo cambia definitivamente il nome in “LadyFra & The Gleam Sisters”. Attualmente, la Vocal Band è alle prese con un nuovo progetto musicale con repertorio laico.

pubblicità

loading...