Accordo fra il Parco nazionale della Sila e la Federazione Italiana Sport Orientamento · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Accordo fra il Parco nazionale della Sila e la Federazione Italiana Sport Orientamento

parco_nazionale_della_silaL’Ente Parco Nazionale della Sila, nella persona del suo Commissario Sonia Ferrari, e la Federazione Italiana Sport Orientamento (FISO – delegazione Calabria), rappresentata dal delegato regionale, Bernardo Madia, hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per la diffusione della disciplina dell’orienteering nel Parco della Sila, disciplina che invita alla polivalenza ed all’interdisciplinarietà didattica (educazione motoria, ambientale, alla salute, stradale, geografia e studio del territorio rappresentato: storia e cultura locale), ma anche al gioco come momento formativo, alle relazioni, alla conoscenza dei territori, educando e sensibilizzando chi la pratica su tematiche connesse alla tutela dell’ambiente.

Infatti, grazie all’orienteering qualsiasi ambiente o territorio cartografato si trasforma in una palestra scolastica, in un’aula didattica, tanto è vero che lo strumento di questo gioco sportivo è la mappa, cioè la rappresentazione ridotta e simbolica a colori della realtà.

La diffusione di questa disciplina nel Parco della Sila verrà attuata anche favorendo la realizzazione nel territorio di impianti (mappe/carte) dove praticare l’orienteering nel rispetto dell’ambiente e delle direttive regolamentari dell’Ente Parco e della International Orienteering Federation, organizzazione della quale la FISO è componente ufficiale, al fine di consentire lo svolgimento sia di manifestazioni sportive, che di attività di educazione ambientale, di corsi di formazione e aggiornamento, di attività promozionali e turistiche e di tutte le attività didattiche-culturali-turistiche-sportive dedicate alle scuole di ogni ordine e grado.

Questa intesa, dunque, si configura come un ulteriore modo per l’Ente Parco per tutelare, promuovere e diffondere l’identità delle proprie preziose aree protette valorizzando le risorse naturali e ambientali silane. Da qui è nata l’idea dell’accordo con la FISO, unica organizzazione preposta alla promozione, allo sviluppo ed all’ organizzazione della disciplina Sport Orientamento sul territorio nazionale.

I suoi Associati nella pratica delle quattro specialità riconosciute (Corsa Orientamento, Mountain bike – Orientamento, Sci-Orientamento e Trail-Orientamento per i disabili) svolgono un’ esplorazione consapevole dell’ambiente naturale attraverso l’uso di mappe e carte topografiche specifiche.

Il prossimo 5 maggio, a Villaggio Palumbo, verrà realizzata per la prima volta una gara di Orienteering in Sila. Si svolgeranno, infatti, le finali regionali dei Campionati Studenteschi delle scuole secondarie di 1° e 2° grado e parteciperanno all’evento studenti di scuole delle 5 province della Calabria.
*Il Programma MAB (Man and the Biosphere) è stato avviato dall’UNESCO negli anni ’70 allo scopo di migliorare il rapporto tra uomo e ambiente e ridurre la perdita di biodiversità attraverso programmi di ricerca e capacity-building. Il programma ha portato al riconoscimento, da parte dell’UNESCO, delle Riserve della Biosfera , aree marine e/o terrestri che gli Stati membri s’impegnano a gestire nell’ottica della conservazione delle risorse e dello sviluppo sostenibile, nel pieno coinvolgimento delle comunità locali. Scopo della proclamazione delle Riserve è promuovere e dimostrare una relazione equilibrata fra la comunità umana e gli ecosistemi, creare siti privilegiati per la ricerca, la formazione e l’educazione ambientale, oltre che poli di sperimentazione di politiche mirate di sviluppo e pianificazione territoriale.

Commenta