La “6a Salita Morano Campotenese” fa rombare i motori: 240 gli iscritti! · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

La “6a Salita Morano Campotenese” fa rombare i motori: 240 gli iscritti!

salita_morano_campotenese_2016MORANO CALABRO (COSENZA) – Meraviglioso weekend di sport e passione, da venerdì 10 a domenica 12 giugno, all’ombra di uno dei borghi più belli d’Italia. Diventata ormai un appuntamento imperdibile per gli appassionati di automobilismo in salita, la cronoscalata Morano-Campotenese è stata inserita nel prestigioso calendario del Campionato Italiano Velocità Montagna, serie di spicco Aci Sport.

L’evento è organizzato dalla Morano Motorsport con il supporto dell’amministrazione locale e del Parco Nazionale del Pollino.

Sono ben 240 i piloti che si presenteranno venerdì alle verifiche sportive e tecniche che sanciranno l’effettiva partecipazione alla due giorni di gara. Grande soddisfazione per gli organizzatori e in generale per tutto il movimento: un così alto numero di piloti iscritti testimonia il gradimento dei protagonisti per questo tracciato e per questa manifestazione, che ogni anno offre uno spettacolo straordinario nel meraviglioso scenario del monte Pollino.

Si ripartirà dalla tripletta che su questo tracciato ha ottenuto, nelle ultime tre edizioni, il driver catanese Domenico Cubeda. Il forte siciliano, infatti, al volante della sua inossidabile Osella Pa 2000 ha conquistato il successo assoluto dal 2013 al 2015, mentre le due precedenti competizioni erano state appannaggio del padrone di casa Rosario Iaquinta (Osella Pa 21S) nel 2011 e del pugliese Francesco Leogrande (Gloria CP 10) nel 2012.

Sul percorso si presenteranno i migliori esponenti della specialità, dai piloti locali come il castrovillarese Rosario Iaquinta, appunto, e il cosentino Domenico Scola. Il siciliano Cubeda vorrà mantenere il lo scettro, ma non sarà facile davanti a mostri sacri come Simone Faggioli, Denny Zardo, Christian Merli, Fulvio Gramenzi, ovvero il meglio che la specialità può esprimere.

Il percorso di 7,1 km di snoda sulla strada SP 241 (EX SS 19) – Morano-Campotenese con partenza da Morano Calabro – Località Terra Rossa, ed arrivo a Morano Calabro – Galleria Le Teste. La competizione si svolgerà su due manche.

Durante la manifestazione, verrà intitolato un tornante al compianto don Mimì Scola, campione gentiluomo scomparso a febbraio dopo una vita dedicata all’automobilismo in salita.

Venerdì, dalle 15 alle 19,30 si svolgeranno le verifiche tecniche e sportive rispettivamente presso il convento dei Cappuccini e il chiostro di San Bernardino. Alle 18 è in programma un momento di gastronomia e musica nel parco comunale all’interno del paddock, mentre alle 22 musica dal vivo con la “Banda Destino Zero – Ligabue Tribute Band”.

Sabato dalle ore 9:30 semaforo verde per le due manche di prove ufficiali di ricognizione. Alle ore 18:00 gastronomia e musica nel parco comunale all’interno del paddock
e alle ore 22:00 ancora musica dal vivo con “LSP”.

Domenica, alle 9,30 semaforo verde per le due manche di gara. La premiazione si terrà intorno alle 17 nel parco comunale all’interno del paddock.

Commenta

loading...