Crosia: notte di capodanno, meno botti più solidarietà. Forciniti e Greco: Ottima idea aver proposto le lanterne volanti · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Crosia: notte di capodanno, meno botti più solidarietà. Forciniti e Greco: Ottima idea aver proposto le lanterne volanti

crosia_cs_lanterne_capodannoCROSIA (COSENZA) – Meno botti più solidarietà. L’Amministrazione comunale, insieme all’associazione Magna Grecia – movimento Maker, infatti, facendosi promotrice del messaggio sociale mirato ad arginare l’uso dei giochi pirotecnici pericolosi, nella serata dell’ultimo dell’anno ha distribuito lanterne volanti che hanno spiccato il volo alla mezzanotte.

Ben trecentocinquanta fiammelle, dal colore intenso e ognuna recante un desiderio, hanno illuminato il cielo di San Silvestro restituendo ancora più magia all’evento. Parte del ricavato dalle offerte per le lanterne sarà devoluto in beneficenza.

È stata anche questa la splendida Notte di Capodanno in piazza Dante a Mirto-Crosia, il cui successo è stato raggiunto grazie al grande lavoro di squadra coordinato dall’Esecutivo Russo.

Il Capodanno a Crosia – fanno sapere il vicesindaco, con delega alla Sicurezza, Serafino Forciniti ed il consigliere comunale Giovanni Greco, che si sono occupati della fase organizzativa della manifestazione – è stato un successo di presenze e di pubblico che ha partecipato entusiasta allo spettacolo. Ma è stato anche un momento proficuo per promuovere temi sociali di grande attualità. Come, appunto, la lotta contro i fuochi d’artificio pericolosi. Quest’anno possiamo affermare, con orgoglio, che abbiamo abbattuto di circa il cinquanta percento l’utilizzo di materiale pirotecnico. E questo grazie anche alla novità delle lanterne volanti, distribuite tra quanti, perlopiù giovani e famiglie, erano presenti in piazza per il concerto. Un’idea lanciata dall’associazione Magna Grecia – movimento Maker, presieduta da Michele Cuceli, partner della serata e che – aggiungono Forciniti e Greco – abbiamo subito condiviso e sostenuto. Inoltre, è stata anche un’opportunità per compiere una buona azione. Perché parte del ricavato delle offerte per le lanterne sarà devoluto in beneficenza.

È andata bene anche la riffa popolare che si è conclusa con l’assegnazione di due premi, un tablet ed uno smartphone, a quanti nei giorni precedenti alla manifestazione hanno acquistato il ticket di adesione. Il cui ricavato, ricordiamo, insieme al prezioso contributo degli sponsor e dell’Amministrazione comunale, è stato utilizzato per coprire i costi della serata.

Commenta

loading...