Via libera del Consiglio comunale alla rinegoziazione dei mutui con la Cassa Depositi e Prestiti · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Via libera del Consiglio comunale alla rinegoziazione dei mutui con la Cassa Depositi e Prestiti

consiglio_comunale_nuovi_assessori_10COSENZA – Il Consiglio comunale di Cosenza, riunito in seduta straordinaria e presieduto da Luca Morrone, ha approvato all’unanimità dei presenti la pratica inerente la rinegoziazione dei prestiti ordinari della Cassa Depositi e Prestiti.

“Convocazione urgente del Consiglio comunale – ha spiegato il Vicesindaco e Assessore al bilancio Luciano Vigna – resa necessaria dalla possibilità che nelle prossime ore la rinegoziazione dei prestiti sia allargata, con approvazione di apposito Decreto Legge da parte del Consiglio dei Ministri, anche agli enti che ancora non hanno approvato il bilancio di previsione, prima requisito indispensabile. Questa volontà è stata formalmente confermata dal Sottosegretario agli affari regionali Gianclaudio Bressa al Presidente dell’Anci Piero Fassino. Considerato che la scadenza per la presentazione della proposta di rinegoziazione scade venerdì 12 giugno, appena ricevuta la comunicazione abbiamo subito convocato il Consiglio comunale affinché gli uffici possano recarsi subito a Roma e consegnare a mano la documentazione.

Non tutto il debito residuo sarà oggetto di rinegoziazione – ha spiegato ancora l’Assessore Vigna – in quanto possono rientrarvi solo determinati mutui, con determinate caratteristiche. Facendo un filtro in base ai criteri di selezione, la stessa Cassa Depositi e Prestiti ha evidenziato che i nostri mutui rinegoziabili ammontano a un totale di circa 15 milioni e mezzo di euro. Il guadagno in termini finanziari è immediato ed evidente, in quanto si prevede l’allungamento delle scadenze e rate inferiori, con un risparmio anche sugli oneri finanziari in quanto viene applicato un tasso inferiore a quello applicato al momento dell’erogazione”.
La fase del voto è stata preceduta da un breve dibattito nel corso del quale il consigliere Marco Ambrogio (PD) prima e poi il collega Giovanni Cipparrone (SEL) hanno lamentato il ritardo con il quale, nella mattinata, erano iniziati i lavori della Commissione bilancio. Circostanza confermata dal Presidente della stessa Francesco Caruso il quale ha però precisato come i lavori della Commissione si siano svolti regolarmente e siano comunque iniziati nell’arco dell’ora di tolleranza stabilita a monte.

Il consigliere Francesco Perri (Popolo delle Libertà) ha affermato che “quando c’è da approvare e approfondire un atto i consiglieri comunali di Cosenza si svestono dell’appartenenza e nel solo interesse della collettività amministrata approvano un atto che all’Amministrazione farà risparmiare complessivamente 500/600 mila euro. Il mio intervento vuole essere un invito all’Amministrazione affinché di queste pratiche che inducono alle economie ne arrivino altre in Consiglio comunale. L’impegno verso le economie di spesa va portato avanti e rafforzato”.

Approvata la pratica, il Consiglio è stato rinviato a nuova convocazione.

Commenta

loading...