Cosenza la città che in Italia è più accessibile ai non vedenti: la soddisfazione del sindaco Occhiuto · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Cosenza la città che in Italia è più accessibile ai non vedenti: la soddisfazione del sindaco Occhiuto

sindaco_occhiuto_1COSENZA – “Inorgoglisce molto l’attestazione ricevuta da Giulio Nardone, vicepresidente dell’ I.N.M.A.C.I. – l’Istituto Nazionale per la Mobilità Autonoma di Ciechi e Ipovedenti – che ci dà atto in una lettera del fatto che Cosenza sia la città italiana più accessibile ai non vedenti”.

Lo dichiara il sindaco Mario Occhiuto a proposito del compiacimento che, nero su bianco, è stato espresso nei confronti delle buone pratiche urbane attuate dall’Amministrazione comunale.

“In realtà – tiene a sottolineare il primo cittadino – occorre precisare che i percorsi tattili per i non vedenti sono stati realizzati in tutto il nostro centro-città, ovvero nella zona più frequentata a livello commerciale. Si tratta di decine di chilometri che attraversano praticamente ogni strada del centro, tanto che a breve saranno effettuati anche i lavori relativi a corso Mazzini.

Cosenza, dunque, consolida un ulteriore primato. Siamo fra i Comuni che riguardo alle buone pratiche urbane, vedi ad esempio la raccolta differenziata, è riuscita a piazzarsi ai primi posti delle classifiche nazionali. E ora siamo l’unica città italiana – rimarca Occhiuto – più accessibile alle persone non vedenti.

Questo dato ci rende particolarmente soddisfatti perché fare della nostra città la città più accessibile significa offrire a tutti la possibilità di utilizzare gli spazi liberi aperti e i servizi essenziali.

E’ un criterio che aiuta a migliorare la democrazia urbana per una Cosenza finalmente a misura di ogni cittadino, anche delle persone più svantaggiate. I tantissimi chilometri lineari di percorsi tattili, che partono da piazza Bilotti e arrivano al Comune, e che si trovano al lato opposto dei marciapiedi su cui abbiamo realizzato le piste ciclabili – conclude il Sindaco – sono un segno di civiltà e di sviluppo a cui l’Esecutivo ha sempre mirato”.

Commenta