Mario Occhiuto a via Popilia per il suo tour nei quartieri. Accolto da mille persone insieme all’ex assessore De Cicco · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Mario Occhiuto a via Popilia per il suo tour nei quartieri. Accolto da mille persone insieme all’ex assessore De Cicco

convention_via_popilia_occhiuto_de_ciccoCOSENZA – Circa mille persone hanno riempito gli spalti del palazzetto dello sport Ferraro di via Popilia dove Mario Occhiuto ha proseguito il suo tour “Quartieri al centro”.Il candidato a sindaco, com’è noto, sta portando in tutte le zone cittadine la presentazione dei suoi progetti complessivi di rigenerazione urbana inseriti nel programma politico-amministrativo.

Tra consuntivi su ciò che è stato fatto negli ultimi cinque anni di governo locale e idee sulla Cosenza che sarà, durante tali appuntamenti si registra puntualmente una partecipazione convinta e attenta della gente che predilige questo tipo di confronto basato esclusivamente sulle proposte.

La convention di via Popilia è stata aperta dall’ingresso festoso dei candidati della lista “Cosenza Libera” capitanati dall’amato “padrone di casa” ed ex assessore Francesco De Cicco. Quest’ultimo ha ricevuto subito al microfono i complimenti di Mario Occhiuto per l’ottima organizzazione dell’evento e “per come ha svolto, nel corso del suo incarico, il ruolo di assessore di tutti i quartieri, recependo e risolvendo davvero, senza limitarsi a fare sopralluoghi, le problematiche segnalate direttamente sul posto, di volta in volta, dai cittadini”. Sui gradoni, oltre ai tantissimi supporter-elettori, presenti diversi candidati delle liste a sostegno di Occhiuto, seguito come sempre dai parlamentari Jole Santelli e Roberto Occhiuto, dal consigliere regionale Fausto Orsomarso e dall’ex sindaco Eva Catizone.

Inconsueta ma molto apprezzata la location della manifestazione che si è svolta in stile americano: un piccolo palchetto posto al centro del campo sportivo e due schermi per il proiettore al posto dei canestri, mentre ai due lati del palasport il pubblico “tifava” applaudendo, a sottolineare l’introduzione di De Cicco e l’intervento di Mario Occhiuto.

Il sindaco uscente di Cosenza, ormai come da suo format, si è avvalso delle immagini dei suoi tanti progetti per elencare ciò che intende attuare nei prossimi cinque anni di mandato a palazzo dei Bruzi.

Si è naturalmente soffermato su via Popilia Occhiuto, partendo dalla riqualificazione di Vaglio Lise dove saranno trasferiti la sede della Polizia municipale, quella della Croce rossa e il mercato ortofrutticolo con una collocazione fissa della Coldiretti Calabria.

“Non è vero che nelle periferie non abbiamo fatto nulla come vogliono far credere i nostri avversari – ha dichiarato – Perché i servizi li abbiamo migliorati in ogni parte della città, con la raccolta differenziata, la pulizia delle strade, la manutenzione del verde, l’illuminazione a led e i nuovi contratti per le Cooperative di tipo B ad esempio”.

Occhiuto ha parlato della piazza che sorgerà a ridosso della stazione ferroviaria di Vaglio lise dove a suo parere devono essere riportate funzioni sociali e commerciali per consentirne la rigenerazione urbana. E poi, ancora, ha snocciolato le slide sulla rimodulazione dell’ultimo lotto di via Popilia e sulla riqualificazione di viale Magna Grecia con il nuovo stadio San Vito-Gigi Marulla, “perché ogni quartiere dovrà avere un’opera che ne sia elemento attrattivo”.

Cosenza, inoltre, sarà sempre più città delle piazze, con tanti progetti preliminari già approvati e in attesa di essere realizzati nell’immediato futuro, sino ad arrivare al progetto del nuovo ospedale che deve restare dov’è, ricostruito sull’esistente e ampliato fino alla struttura sanitaria del Mariano Santo, per evitare che si svuotino le attività a sud, allontanandole dal centro storico.

Una carrellata di progetti lunghissima, insomma, che è stata suggellata dai cori pro Occhiuto e pro De Cicco e che, senza soluzione di continuità, porterà il candidato a sindaco ai prossimi incontri all’aperto ancora in mezzo alla gente. Visitando dal primo all’ultimo quartiere cittadino.

Commenta