Il candidato a sindaco Carlo Guccione ha presentato la lista del PSI · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Il candidato a sindaco Carlo Guccione ha presentato la lista del PSI

carlo_guccione_candidato_sindaco_cosenzaCOSENZA – Giornata ricca di eventi quella del candidato a sindaco Carlo Guccione presente in diverse manifestazioni tra cui quelle delle presentazioni delle liste facenti parte dell’alleanza civica.

Al Modernissimo è stata presentata la lista del PSI, serata in cui è stata ribadita la presenza socialista che a Cosenza, città più socialista d’Italia, ha ottenuto sempre ottimi risultati che non poteva non essere presente a questo grande appuntamento elettorale.

Nella lista capeggiata da Franz Caruso c’è pure una componente democratica che si rifà al Centro democratico che ha come leader bruno Tabacci. Sono intervenuto il segratario regionale del Pd Ernesto Magorno e il segretario regionale del PSI Luigi Incarnato.

Per Ernesto Magorno il Partito Democratico porta dentro una grande tradizione progressista riformista come quella socialista.

Franz Caruso ricorda Marco Pannella che ha dato tanto a questo paese nei termini di diritti civili e che ha condotto diverse battaglie al fianco dei socialisti. L’avv. Caruso informa i presenti di aver invitato la commissione circondariale ad ammettere la lista del candidato a sindaco Vincenzo Iaconianni perchè “anche se dal pensiero diverso dal nostro rappresentava una battaglia democratica”. “La nostra unione ci permetterà di avere un risultato come quello avuto dai ragazzi che hanno vinto le elezioni studentesche dell’Università della Calabria, prosegue Caruso. Questa città non può dimenticare i sindaci socialisti Pino Iacino, Michela Cozza, e Consalvo Aragona” quindi, appellandosi agli elettori “noi non dobbiamo votare il sindaco meno peggiore ma dobbiamo scegliere il meglio, un sindaco che deve stare al di sopra di ogni sospetto come i nostri candidati che non hanno scheletri negli armadi”.

Ricordando infine che i progetti realizzati sono i progetti dei socialisti realizzati per il bene comune. Conclude Caruso “sono orgoglioso di rappresentare questo partito”.

Luigi Incarnato ha riflettuto su una città che vive problemi non sanati come quello del sistema idrico di cui è stato protagonista da assessore regionale ai Lavori Pubblici, dell’erogazione del finanziamento di cinque milioni per il miglioramento della rete idrica . L’appello ai candidati di Incarnato è sulla preferenza che deve essere prima al candidato a sindaco e poi al candidato di lista. “Dobbiamo lavorare per portare avanti Carlo Guccione affinchè abbia il massimo dei consensi perchè è un uomo di partito, sensibile ai problemi dei quartieri. Infine una ultima richiesta quella di battersi per l’abbattimento della soprelevata, “vorrei che i palazzi non venissero attraversati dall’arteria viaria obbrobriosa”, conclude Incarnato.

“Abbiamo bisogno della cultura riformista socialista, afferma Guccione, la nostra allenza non può farne a meno come noi non facciamo a meno di presentare uno per uno i candidati durante le manifestazioni di presentazione delle liste. Noi abbiamo un programma, abbiamo idee che ci permetteranno di realizzare la grande Cosenza ovvero un patto federativo con tutti i comuni limitrofi per costruire una città unica”.

La costruzione della città metropolitana rappresenta per Guccione un’area vasta che possa parlare direttamente con l’Europa. E poi ricorda le opere che aggiungeranno valore a Cosenza e permetteranno alla città di espandersi anche verso il Savuto come l’opera della metropolitana, un’opera che cambierà il volto della città. Ricorda infine Guccione l’opportunità che ha oggi Cosenza, quella di avere un rapporto diretto con il governo centrale e con quello regionale al centro della politica di governo del PD.

Commenta