Il Consiglio Comunale di Rende approva il bilancio preventivo. Diminuzione della TARI alle attività commerciali · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Il Consiglio Comunale di Rende approva il bilancio preventivo. Diminuzione della TARI alle attività commerciali

Print Friendly, PDF & Email

consiglio_comunale_rende_2RENDE (CS) – Nella giornata di ieri, 7 agosto,  il Consiglio Comunale di Rende ha approvato il Bilancio Preventivo 2015.

Queste le dichiarazioni del sindaco di Rende Marcello Manna che fa la sintesi dell’ultimo Consiglio Comunale prima della pausa estiva: “finalmente ci avviamo alla soluzione del primo grande problema che abbiamo dovuto affrontare in questo primo anno che è quello finanziario.

Voglio ricordare ai miei “amici della rete”, una città che è nel predissesto non può vivere ,con serenità, la progettualità. Questa che stiamo attraversando è una fase invisibile, impalpabile ma molto importante. Senza risorse economiche si fa solo propaganda e noi vogliamo essere un amministrazione del fare.

Nel mese di Gennaio del prossimo anno la Corte dei Conti esaminerà il nostro bilancio e a Giugno prossimo Rende potrebbe uscire dalla situazione di predissesto. Situazione che, ad oggi, non ci permette di dare quelle risposte adeguate a chi vive in condizioni di disagio.

Per quanto riguarda più specificatamente il punto dell’ordine del giorno di ieri mi piace sottolineare che siamo diventati un Comune virtuoso.

Rende è stato uno dei quattro comuni dell’intero Paese che ha avuto l’accesso al fondo di rotazione di 10 milioni. In ordine abbiamo diminuito la Tari alle attività commerciali per incentivare l’assunzione di personale, abbiamo previsto l’esenzione della Icu, a seguito di una precisa richiesta da rivolgere ai servizi sociali del comune, per tutti i cittadini che si trovano in una situazione di disagio economico e dal mese di Settembre inizieremo gli incontri con i cittadini da svolgere in tutti i quartieri, per redigere il bilancio partecipato”.

pubblicità

loading...