Settembre Rendese, l’intervento di Crusco: “Caro Miceli i conti tornano. E la delibera non è carta straccia” · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Settembre Rendese, l’intervento di Crusco: “Caro Miceli i conti tornano. E la delibera non è carta straccia”

settembrerendese2015RENDE (CS) – Quanto è costato il Settembre Rendese 2015? Oggi tocca all’assessore al Bilancio Antonio Crusco fare definitiva chiarezza nei conti. E mettere la parola fine ad una discussione infinita.

Il suo intervento arriva in seguito al botta e risposta tra l’assessore alla Cultura e agli Eventi Vittorio Toscano e il consigliere d’opposizione del Movimento Cinque Stelle Domenico Miceli. Crusco non fa altro che confermare la delibera N°191 del 29-09-2015.

Una delibera che parla chiaro ed è lo stesso assessore Crusco che sottolinea: “La delibera nel suo allegato piano economico evidenzia la spesa esattamente preventivata e sostenuta. A carico del Comune  le spese sostenute per il Settembre Rendese 2015  risultano essere di euro 32.322,52, il finanziamento regionale è di euro 57,462,26, gli sponsor hanno contribuito alla manifestazione con euro 7.500 (e che nel piano finanziario vengono impiegati solo 5.000 euro dei suddetti introiti rispettando quindi la previsione riportata nella proposta progettuale presentata alla Regione Calabria che ammonta a 5.000 euro) per un totale 94.784,78. Inoltre puntualizzo che le somme prelevate dal fondo di riserva sono state utilizzate temporaneamente in attesa che arrivi il contributo regionale al fine di realizzare l’intero programma dell’evento”.

Ed è ancora Crusco a spiegare che “la spesa di euro 3.000 a cui l’assessore Toscano ha fatto cenno è relativo all’esborso per il pagamento dei cosiddetti big ed è un di cui degli euro 32.322,52”. Fin qui i numeri. Alla dichiarazione di Crusco si aggiunge quella dell’assessore Vittorio Toscano che ribadisce: “ricordo che nel prossimo Consiglio Comunale saranno discussi i debiti fuori bilancio del Settembre Rendese 2010 che ammontano circa a 70.000 euro che si sommano a tutte le altre somme già erogate dalle sole casse comunali per raggiungere un totale di circa 256.000 mila euro.

Tutto questo dimostra che l’attività di trasparenza e nel mantenimento dei conti in ordine voluta dal mio assessorato e dal sindaco Marcello Manna che questo Settembre Rendese, risulta essere il meno costoso degli ultimi decenni ,nonché, il più organizzato nella programmazione economica e culturale”.

Ed è ancora Toscano ad aggiungere che “sono stati realizzati più di 50 appuntamenti all’insegna della poesia, arte, cultura, musica, teatro ed eventi enogastronomici, cinema d’autore. Tutte le somme investite per realizzare questi appuntamenti rappresentano un investimento da parte dell’Amministrazione Manna per il rilancio delle periferie e in particolare modo del borgo antico.

Commenta

loading...