Rende, applausi ed emozioni con il concerto della “Banda musicale Città di Rende” · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Rende, applausi ed emozioni con il concerto della “Banda musicale Città di Rende”

rende_concerto_banda_2016_1RENDE (COSENZA) – Nella chiesa S. Maria Maggiore gli auguri del sindaco MARCELLO MANNA che ricorda: a breve al centro storico l’apertura di Palazzo Martino e sedute di lauree

“Complimenti veramente. Siete una grande eccellenza di questo territorio”. Alla fine del concerto di Capodanno, eseguito dalla “Banda Musicale Città di Rende”, il sindaco Marcello Manna non fa mancare i suoi complimenti. Un concerto che ha avuto come location la bella chiesa di S. Maria Maggiore.

Una serata fredda e piovosa al centro storico riscaldata dalla riffa finale con il parroco Don Sturino ad estrarre i numeri vincenti e gli applausi dei cittadini emozionati da ragazzi “straordinari”. Sono una prima bella fotografia di una serata tutto appartenenza, qualità e orgoglio di un borgo antico silenzioso e romantico. Molto vario il programma eseguito dalla “Banda Musicale Città di Rende”: si è andati da V. Bellini con la “Norma” a J. Strauss con la “Marcia persiana”. Sul finale non è mancata, naturalmente, la conosciuta e ritmata “Marcia di Radesky”.

Nel discorso tradizionale d’augurio per il nuovo anno il sindaco di Rende Marcello Manna ricorda e promette non solo “Le divise nuove per la banda”, ma poi snocciola ,passo dopo passo, quello che è stato l’impegno dell’Amministrazione Comunale e i progetti sul centro storico: “Sono molto contento di questo nostro primo anno trascorso, anche perché, siamo riusciti a mettere il primo tassello importante con l’apertura del cinema Santa Chiara e a giorni apriremo e restituiremo alla città di Rende il Palazzo Vercillo Martino. La modernità continua Manna- passa attraverso i centri storici. A breve, in accordo con l’Unical, riporteremo anche le sedute di lauree. Ogni giorno lottiamo contro il nostro nemico principale che è la burocrazia per dare concretezza a progetti già avviati da tempo, ma vi posso garantire che questi stessi progetti vedranno la luce proprio nel corso di questo 2016 che sarà un anno ancora più importante di quello appena terminato”.

Commenta