Il borgo antico di Rende come agorà culturale: il percorso dell’amministrazione Manna si arricchisce di un altro tassello · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Il borgo antico di Rende come agorà culturale: il percorso dell’amministrazione Manna si arricchisce di un altro tassello

fare_rende_ass_marina_pasqua_agoraRENDE (COSENZA) – A partire dai workshop organizzati tra dicembre e aprile scorsi dall’assessorato al centro storico con “Fare R(e)nde”, si è avviato un dialogo virtuoso con il corso di studi della laurea magistrale in Valorizzazione dei Sistemi Turistico-Culturali dell’Unical che ha portato alla sottoscrizione di un accordo, approvato nell’ultimo Consiglio del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali, che prevede la collaborazione tra Comune e VSTC per la rivitalizzazione del borgo antico attraverso attività didattiche e formative che incentivino l’offerta turistica di Rende.

Soddisfatta l’assessora Marina Pasqua che, a margine dell’incontro di stamane al polifunzionale dell’Unical in occasione del consiglio di corso, ha affermato: “Grazie alla fattiva collaborazione con il docente Tullio Romita, coordinatore del Corso di Studi VSTC abbiamo inteso realizzare un percorso che incentivi il nostro sistema turistico con particolare riferimento al centro storico, polo culturale di grande attrattiva grazie ai suoi monumenti, musei, chiese.”.
Presente all’incontro anche il direttore del dipartimento di Scienze Politiche e Sociali Francesco Raniolo che ha sottolineato la piena collaborazione tra municipio e DISPeS.

Prossimo passo, come annunciato durante l’incontro dal professore Romita, sarà la proposta al consiglio di istituire una commissione interna che si interfaccerà con il comune per l’individuazione condivisa di percorsi che andranno ad incentivare il processo di sviluppo locale così come la sperimentazione, attraverso percorsi didattici ad hoc, delle sedute di laurea nel centro storico.

“L’apporto -ha concluso l’avvocata- che darà il corso di laurea magistrale in Valorizzazione dei sistemi turistico-culturali sarà sicuramente prezioso: ci aspettiamo molto da questa collaborazione auspicando che da qui nasca la città del turismo.”.

Commenta