Sabato 12 inaugurazione della mostra bi-personale degli artisti Trotta e Minuti. Manna e Toscano: “Il talento dei giovani è il motore della società” · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Sabato 12 inaugurazione della mostra bi-personale degli artisti Trotta e Minuti. Manna e Toscano: “Il talento dei giovani è il motore della società”

mostra museo...RENDE (COSENZA) – Sabato 12 alle ore 18.00 al Museo del Presente si inaugura la mostra bi-personale degli artisti calabresi Fabrizio Trotta, con le sue opere dal titolo “Frequenze” e Francesco Minuti, che presenta le sue “Memories”. Entrambi hanno vinto nell’ambito del contest “geni comuni”  la possibilità di esporre le loro creazioni al pubblico calabrese.

Resterà aperta fino al 2 aprile 2016 a curiosi, appassionati e critici d’arte. I concetti chiave della pittura di Fabrizio Trotta sono quelli contemporanei. La reinterpretazione che l’artista predilige tocca temi introspettivi e sociali “raccontati” attraverso un’immediata potenza espressiva.  Il ritorno alla semplicità, all’immediatezza dell’infanzia, un’energia emozionale in cui la materia pittorica coinvolge tutti i sensi. L’opera di Fabrizio Trotta è conosciuta anche all’estero. Figlia del nostro tempo, essa si può definire come un inno al colore e alla musica. Mentre l’arte pittorica di Francesco Minuti, sa essere “racconto” intensissimo di trame e temi profondi. Nella sua arte, l’uomo è custode di un “giardino segreto”, pari a quello popolato mediante l’incanto e lo stupore del fanciullo-veggente di Pascoli. Reduce dal suo ultimo riconoscimento, al Castello Svevo di Cosenza, per l’opera “Body and Soul”, Francesco Minuti si conferma, ancora una volta, interprete di aspetti e problematiche sociali, rendendosi voce per chi non ha parola.

Il sindaco di Rende, Marcello Manna, e l’Assessore alla Cultura, Vittorio Toscano, saranno lieti di partecipare a quest’evento. A tal proposito, entrambi sono concordi nell’affermare che “il talento dei nostri giovani è grande, tanto più se si tratta di ragazzi calabresi ci rende tutti più orgogliosi. Buona mostra a tutti”.

Commenta