Anche quest’anno il Settembre Rendese rientra tra gli eventi storicizzati della Regione Calabria · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Anche quest’anno il Settembre Rendese rientra tra gli eventi storicizzati della Regione Calabria

Print Friendly, PDF & Email

rende_assessore_vittorio_toscanoRENDE (COSENZA) – Approvato, infatti, per il secondo anno consecutivo il progetto del Comune di Rende per la storica manifestazione, giunta alla 51esima edizione, riportata in auge dall’Amministrazione Manna e dall’Assessorato alla Cultura, Spettacolo ed Eventi.

Il progetto si è classificato 21esimo posto su più di 250 progetti totali e prevede la realizzazione di eventi artistici, musicali, teatrali, letterali, cinematografici, mostre, installazioni di arte contemporanea ed enogastronomici da realizzarsi nelle varie piazze cittadine e nell’incantevole scenario del Borgo Antico.

La varietà degli eventi e l’attenzione posta al centro storico e alle periferie hanno garantito il buon posizionamento in graduatoria nonché il relativo finanziamento che dimostra le capacità del team dell’Assessorato alla Cultura, Spettacolo ed Eventi e la validità del lavoro svolto dalle professionalità interne ed esterne dell’amministrazione comunale.

L’importante finanziamento, pero’, è stato decurtato del 50% dalla Regione. Il taglio del contributo ha riguardato tutti i progetti ammessi e presentati da comuni, associazioni, fondazioni, ecc. che si sono classificati nella parte alta della graduatoria e ció con lo scopo di aumentare il numero totale di progetti da finanziare. Per il Comune di Rende significa un trasferimento minore di quasi trentacinquemila euro.

Quest’anno, dunque, ci saranno meno fondi a disposizione, ma la macchina organizzativa è già al lavoro per mettere a punto un programma vario e articolato in grado di coinvolgere l’intero territorio. E’ però necessaria e indispensabile la sinergia tra tutti i partecipanti, (tra cui i manager, sponsor e amministratori) per assicurare l’ottima riuscita del Festival.

“Personalmente, in qualità di Assessore alla Cultura, Spettacolo ed Eventi – sottolinea Vittorio Toscano – ringrazio tutti coloro i quali hanno aderito allla manifestazione d’interesse promossa dall’assessorato alla Cultura, Turismo, Spettacolo ed Eventi per partecipare alla 51esima edizione del Settembre Rendese .Faró il possibile per riuscire a realizzare quanti più proposte interessanti pervenute ma con un taglio economico così importante non sarà facile. Cerchero’, tuttavia, di garantire un Settembre Rendese importante per la Città, i cittadini e per tutto il territorio”.

Il lavoro va avanti per garantire eventi di qualità e di ampio respiro culturale. Bisognerà attendere ancora qualche giorno per conoscere il programma completo della 51esima edizione del Settembre Rendese.

C’è già, però, una prima indiscrezione: nell’ambito della manifestazione ci sarà la presentazione del libro “Notturno Bizantino” di Luigi De Pascalis con la presenza, al Museo Civico, dello storico d’arte Claudio Strinati e dell’archeologa, curatrice dei musei capitolini, dott.ssa Marina Mattei.

pubblicità

loading...