Centro storico, alla scuola di liuteria un violino per Andrea Bocelli · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Centro storico, alla scuola di liuteria un violino per Andrea Bocelli

imageRENDE (COSENZA) – Dopo la recente apertura della Scuola di Luiteria, ubicata nel centro storico di Rende, il grande Maestro, Emilio Natalizio è fiero degli sviluppi che si registrano a distanza di pochi mesi.

Una scuola associata con la regione Calabria, locali accreditati e a norma per lavorare bene e al meglio. Queste le credenziali di cui dispongono gli allievi già frequentanti: 10 ragazzi e 20 bambini che compiono, giorno per giorno, i loro primi passi in quest’arte, bella e particolare che è appunto la liuteria. Non è tutto.

Natalizio racconta fiero delle numerose presenze e personalità venute a fargli visita. Uno è sicuramente Albano Carrisi, noto cantante e allo stesso tempo, grande estimatore delle bellezze della tradizione musicale. Fra le tappe previste nella sua gita turistica in Calabria non poteva che soffermarsi proprio quì nella bella Rende e in primis nella nuova scuola di liutaria.

“Ho fatto il giro del mondo 5 volte e non mi stancherò mai di far conoscere e portare con me, tradizioni così pregiate e di inestimabile valore quale è il vostro marchio, indice di un impegno notevole, anche nel sociale, per giungere alla pratica di tecniche uniche nel suo genere”. Queste le parole di Albano, colpito dagli strumenti realizzati finora dai ragazzi. L’altro illustre artista e gioielliere, quì di passaggio, è stato Gerando Sacco, anche lui entusiasta e ammirato dal grande lavoro messo in atto e da cui prenderà spunto per le sue creazioni.
Emilio Natalizio non si ferma mai. Costruirà un violino per Andrea Bocelli, in collaborazione con i suoi allievi e tanti altri progetti per loro. Per il mese di Novembre sarà molto atteso il Presidente dell’ANCAI, Associazione Nazionale Archettai e Liutai Italiani di Cremona, Walter Nicolini. Importante la sua firma ad un protocollo d’intesa proprio con la Scuola di Natalizio. I ragazzi potranno esibire i loro lavori e partecipare così a concorsi nazionali ed internazionali già previsti in città come Firenze e Roma. Entro la fine dell’anno infatti verranno costruite 10 chitarre classiche e 3 violini per far conoscere e diffondere ulteriormente la nostra arte e la nostra grande tradizione oltre i confini calabresi.

Un altro progetto voluto fortemente da Natalizio è quello chiamato “Scuola alternanza lavoro”. In collaborazione con la Pubblica Istruzione sono in promozione 50 ore di praticantato nelle vecchie botteghe al fine di avviare i giovani a lavoro; far capire loro quanto sia bello e gratificante dedicarsi anche ai mestieri di un tempo. Molti ragazzi di varie scuole del territorio cosentino hanno già accolto l’iniziativa e a breve inizeranno i corsi. L’attrazione suscitata, dunque, dall’arte della liuteria sta crescendo e prendendo notevolmente piede.

Il Maestro ringrazia: “sono davvero emozionato e fiero dei risultati ottenuti al momento. Dal giorno dell’inaugurazione il nostro registro conta circa 5.000 visitatori e ci sarà un incremento maggiore nel mese di Natale. Siamo riusciti ad attirare tutto il mondo culturale, sempre più curioso di conoscere le attività e i segreti che questa grande arte porta con sè. Un doveroso ringraziamento va al sindaco Marcello Manna e alla sua amministrazione comunale per averci aiutato nella promozione della scuola, sogno che ho sempre desiderato realizzare, restituendo ancor di più al centro storico rendese, una vita nuova dopo anni di abbandono. Sono tantissime le attività commerciali che si stanno concretizzando in questo borgo e non è cosa da poco. A breve anche un caffè letterario aprirà all’interno e in supporto del Museo Civico di Palazzo Zagarese. Non mi resta che rinnovare il mio invito. La mia scuola liutaia è aperta a tutti”.

Commenta

loading...