Arcavacata di Rende: con la “Festa della Primavera” si saluta l’anno scolastico · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Arcavacata di Rende: con la “Festa della Primavera” si saluta l’anno scolastico

Print Friendly, PDF & Email

ARCAVACATA DI RENDE (COSENZA) – Arriva “La Festa della Primavera”: sabato 20 maggio si ritroveranno i bambini del plesso della Primaria di Arcavacata appartenente all’Istituto Comprensivo Statale Rende Quattromiglia, G. Falcone. Tutti insieme per salutare l’anno scolastico che ormai volge al termine, guidati dalle loro maestre sempre piene di entusiasmo daranno vita ad una manifestazione che si svolgerà dal mattino di sabato e che vedrà come location il campetto adiacente la Chiesa di S.Maria della Consolazione in Arcavacata. Per tetto, questo insolito teatro di scena, avrà il cielo azzurro di queste belle mattine di maggio.

Canti, balli, poesie che esprimeranno la gioia e l’entusiasmo dei bambini in questo particolare periodo dell’anno quando la natura ritorna al suo splendore e offre paesaggi, profumi e sapori insuperabili. Ad accompagnare i bambini e le maestre in questa giornata di festa saranno i volontari e soci, a cui si aggiungeranno anche gli operatori parrocchiali, dell’associazione “L’Aquilone” sempre più presente sul territorio rendese e che si occuperà soprattutto di animare il pomeriggio dei bambini e dei giovanissimi delle classi medie.

Dopo il pranzo a sacco, per le 15 circa, si darà il via ai giochi. Si formeranno delle squadre che si cimenteranno nei giochi della vecchia tradizione, come il tiro alla fune e la corsa della ruota. Dopo i giochi e le risate, l’Associazione provvederà a rifocillare tutti! Ciambelle profumate e fragranti insieme ad altri dolcini generosamente offerti da chi vorrà partecipare, renderanno questa merenda di primavera davvero indimenticabile.

La giornata si chiuderà con il volo dell’aquilone; veloce il pensiero corre alla omonima poesia di Giovanni Pascoli:

“sì, gli aquiloni! È questa una mattina
che non c’è scuola. Siamo usciti a schiera
tra le siepi di rovo e d’albaspina” …

Ancora qualche giorno e “non c’è scuola”, la campanella suonerà per tutti e sarà il meritato riposo.

Luisa Loredana Vercillo

pubblicità

loading...