Messina-Cosenza: il commento dei tecnici · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Messina-Cosenza: il commento dei tecnici

Print Friendly

cosenza-calcio-stemmaProsegue la striscia di risultati utili consecutivi per il Cosenza. Dopo il pareggio ottenuto a Messina, salgono a 6 le partite senza aver subito una sconfitta. Numeri importanti per la compagine silana che in questi incontri ha realizzato 6 reti e subito un solo gol.

Contro i peloritani il Cosenza ha avuto anche la possibilità di sbloccare il risultato dopo soli 3 minuti grazie ad un rigore assegnato ai rossoblu per atterramento di Criaco ma Berardi è stato bravo ad intercettare il tiro di Calderini. Grazie a questo risultato il Cosenza si avvicina a grandi passi verso la salvezza. Questo il commento a fine partita dei due tecnici.

Giorgio Roselli (allenatore Cosenza):
“Sapevamo dei problemi del Messina e del pericolo nostro di calare nella concentrazione. Siamo partiti benissimo con il calcio di rigore assegnato dopo tre minuti ed invece ce la siamo un poco complicata. In alcuni momenti del primo tempo abbiamo sbandato ed il Messina avrebbe potuto fare anche gol. Alla fine un risultato molto positivo ed assolutamente giusto. Da una parte è un peccato perché potevamo chiudere un discorso, dall’altra vogliamo continuare a lottare fino alla fine perché questa impresa ce la dobbiamo godere magari piano piano. Dispiace vedere un terreno di gioco messo malissimo in un impianto decisamente bello. Sapevamo che avremmo trovato un campo molto irregolare, ma penso anche che chi viene penalizzato di più è proprio il Messina. Alla fine comunque potevamo fare di più ma non abbiamo regalato niente agli avversari che avevano necessità di conquistare il bottino pieno per cercare di avvicinarsi alla quint’ultima”.

Nello Di Costanzo (allenatore Messina): 
“Cercavamo la vittoria ma questo per noi è un risultato positivo. Abbiamo incontrato un Cosenza in grande forma che veniva da tre risultati importanti ottenuti contro formazioni di alta classifica ed in cinque partite ha subito solo una rete. Sapevamo che sarebbe stata molto difficile la partita. Io ritengo che meritavamo qualcosina in più, onestamente, dal mio punto di vista. Qualcuno può anche non essere d’accordo ma noi in campo abbiamo messo l’anima. Nel primo tempo è vero che abbiamo subito un rigore ed anche un’azione pericolosa con Calderini, ma nel complesso avremmo meritato di più per l’impegno profuso e non per il gioco espresso. Noi facciamo molta fatica ma ci abbiamo messo l’anima per sbloccare il risultato. Detto questo è un punto ottenuto contro un grande Cosenza e il non aver subito reti mi lascia ben sperare”.

 

pubblicità

loading...